Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Newsletter

Newsletter ottobre 2010

Newsletter Sguardo mondiale Secondo l’Oms si è ridotto il numero dei ciechi e degli ipovedenti nel mondo Meno ciechi e ipovedenti nel mondo. Lo ha sostenuto l’Oms in occasione della Giornata mondiale della vista, che si è celebrata lo scorso 14 ottobre 2010, nel corso di una conferenza stampa organizzata dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ottobre è considerato tradizionalmente il mese della prevenzione: venerdì 29 è l’ultimo giorno utile, chiamando il numero verde 800-973489 (9-13; 14-18), per prenotare un controllo oculistico gratuito in una cinquantina di città; ma solo se non si va dall’oculista da molto tempo e ai fini della prevenzione delle malattie oculari. Per leggere tutta la news clicca qui . Tommaso Daniele (UICI) Congresso Nazionale UICI, Daniele riconfermato Presidente In un periodo di crisi globale considerati non accettabili i tagli ai ciechi e agli ipovedenti è stato riconfermato: lo storico presidente dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti (Uici), il prof. Tommaso Daniele, rimarrà in carica altri cinque anni. Durante il XXII Congresso Nazionale dell’Uici – che si è tenuto a Chianciano Terme (Siena) dal 26 al 28 ottobre all’insegna di “uguali diritti, pari opportunità, progresso per tutti” – sono stati nominati i nuovi vertici della onlus dei non vedenti grazie ai delegati provenienti da tutta Italia. Per leggere tutta la news clicca qui . Tristi tropici Due malattie tropicali dimenticate possono provocare cecità e ipovisione : il tracoma e l’oncocercosi Ci sono anche due malattie oculari, il tracoma e l’oncocercosi, tra le prime dodici malattie tropicali dimenticate del mondo. Lo attesta l’Oms, che quest’anno ha pubblicato un elenco delle patologie che provocano maggiore perdita di anni di vita a causa di disabilità o scomparsa prematura. Per leggere tutta la news clicca qui. Aree del cervello deputate alla visione (Fonte: Università di Monaco). Le zone laterali corrispondono ai lobi temporali mentre quella frontale alla zona occipitale (posta sopra la nuca)Scelta d’immagini ‘letta’ da un computer Con elettrodi impiantati nel cervello si è fatta prevalere la figura preferita tra due sovrapposte Se non è lettura del pensiero mediante elettrodi impiantati nel cervello, sembra proprio un passo avanti in questa direzione. Un gruppo di dodici persone malate di epilessia – la cui attività elettrica del cervello veniva monitorata per ragioni cliniche – ha partecipato a un esperimento che consisteva nel concentrarsi sull’immagine preferita tra due sovrapposte visualizzate sullo schermo di un computer. Nel 70% dei casi si è riusciti a far prevalere l’immagine desiderata, persino quando la sovrapposizione era costituita al 90% dall’immagine di disturbo. Lo studio è stato pubblicato su Nature. Per leggere tutta la news clicca qui. Disabili… invisibili Sono 4,1 milioni solo in Italia. Per 9 italiani su 10 i disabili sono accettati solo a parole o sono emarginati La disabilità suscita sentimenti contrastanti negli italiani, che vanno dal timore alla solidarietà, passando per il disagio. Secondo il Censis sono 4,1 milioni le persone disabili che vivono in Italia, pari al 6,7% della popolazione. Per leggere tutta la news clicca qui. Non vedente Ciechi con sensi ‘potenziati’ Esiste una base neurologica delle migliori capacità uditive e tattili dei non vedenti: lo attesta uno studio pubblicato su Neuron Il cieco più dotato della norma non è una leggenda, ma ha una solida base neurologica. Infatti il suo tatto e il suo udito sono più affinati del solito non solo perché non è distratto da stimoli visivi, bensì soprattutto perché la sua corteccia cerebrale visiva viene sfruttata per potenziare gli altri sensi. Questa versatilità dei non vedenti dalla nascita è stata dimostrata da uno studio internazionale pubblicato sulla prestigiosa rivista Neuron. Per leggere tutta la news clicca qui. Ritorna “Salva la vista” La degenerazione maculare legata all’età è la principale causa di cecità nei Paesi benestanti. Oggi appuntamento a Terni Un nuovo incontro gratuito sulla patologia, sempre aperto al pubblico, si tiene a Terni il 29 ottobre (ore 17). In Italia soffrono della malattia oculare che colpisce il centro della retina circa un milione di persone. Per leggere tutta la news clicca qui. Immagine: locandina campagna Occhio ai bambini Occhio ai bambini in arrivo in Sicilia Controlli oculistici gratuiti in quattro scuole dell’infanzia palermitane tra l’8 novembre e il 4 dicembre Teniamo d’occhio i bambini fin dalla tenera età. Preservare la loro salute visiva è il fine principale di una campagna di prevenzione dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus che si svolgerà anche in Sicilia assieme alla sezione provinciale dell’Unione italiana ciechi palermitana. Si terrà in quattro circoli didattici diversi di Palermo “Occhio ai bambini”, a partire dall’8 novembre al 4 dicembre, per tre giorni consecutivi in ciascuna scuola. Per leggere tutta la news clicca qui. Promemoria Simposio internazionale sull’ipovisione e la riabilitazione A Roma, dal 15 al 17 dicembre 2010, i maggiori esperti nazionali e internazionali a livello oculistico e riabilitativo si confronteranno sui differenti modelli di riabilitazione. Sono previste tavole rotonde, sessioni di approfondimento, workshop monotematici, poster e spazi espositivi. Per consultare il sito del Simposio clicca qui. Per approfondimenti e altre notizie a carattere oculistico consultare www.iapb.it


Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 29 ottobre 2010.

Ultima revisione scientifica: 0000.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.