Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Newsletter

Newsletter novembre-dicembre

Newsletter Conto alla rovescia per il Simposio internazionale sulla riabilitazione visiva Si terrà a Roma dal 15 al 17 dicembre con i maggiori esperti sulla scena nazionale e internazionale Conto alla rovescia per il Simposio internazionale sulla riabilitazione visiva organizzato a Roma dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità e dal Polo Nazionale Ipovisione. Dal 15 al 17 dicembre 2010, infatti, i maggiori esperti nazionali e internazionali a livello oculistico si confronteranno sui differenti modelli di riabilitazione. Sono previste tavole rotonde, sessioni di approfondimento, workshop monotematici, poster e spazi espositivi. Per consultare il sito del Simposio clicca qui . Emergenza disabilità Il 3 dicembre si celebra con l’Oms: 650 milioni i portatori di handicap nel mondo Una persona su dieci nel mondo è disabile: a sostenerlo è l’Oms, che il 3 dicembre celebra la giornata mondiale dedicata ai portatori di handicap. In tutto si calcola che i disabili siano 650 milioni. Secondo le stime preliminari Oms del 2010 i ciechi sono 40 milioni e gli ipovedenti 245 milioni. A livello oculistico le principali cause sono la cataratta (53% dei disabili visivi), il glaucoma (9%) e la degenerazione maculare legata all’età (6%). Per leggere tutta la news clicca qui . “Apri gli Occhi!” si è conclusa nel Lazio La campagna di prevenzione si è conclusa il 2 dicembre 2010 a Rieti dopo aver toccato Roma, Viterbo, Latina e Frosinone. Basata su uno spettacolo scientifico educativo, si è tenuta nelle scuole primarie Oltre ventimila bambini nel Lazio hanno partecipato ad “Apri gli Occhi!“, una campagna didattica organizzata dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus. La campagna si è conclusa il 2 dicembre a Rieti (dal 29 novembre) dopo aver toccato in primavera Roma e in autunno Viterbo, Latina e Frosinone. Per leggere tutta la news clicca qui . L’inquinamento ‘restringe’ i vasi retinici Secondo ricercatori americani i mutamenti microvascolari osservabili sul fondo oculare sono associati a un maggior rischio cardiovascolare L’inquinamento fa ‘restringere’ i vasi sanguigni della retina: lo hanno concluso ricercatori americani dell’Università del Michigan e dell’Università di Washington. Misurando il diametro delle arteriole della retina di 4.607 persone – di cui è stata scattata una foto del fondo oculare – si sono resi conto che a lungo andare esso si riduce e, tra l’altro, aumentano anche i rischi cardiovascolari. Per leggere tutta la news clicca qui . Riabilitazione visiva Allenamento visivo contro il declino dovuto all’età Si possono migliorare le capacità visive anche dopo i 65 anni grazie alla plasticità cerebrale La vista si può migliorare con l’allenamento anche se si è anziani. A sostenerlo sono i ricercatori dell’Università della California-Riverside e della Boston University. In un articolo intitolato “Apprendimento percettivo, invecchiamento e miglioramento delle performance visive”, pubblicato sul Journal of Vision, un gruppo di psicologi ha condotto una serie di esperimenti per stabilire se una serie di compiti visivi possono migliorare le capacità visive anche dopo i 65 anni. Per leggere tutta la news clicca qui . Pericolo fumo passivosigaretta Secondo l’Oms sono oltre seicentomila le vittime ogni anno Miete oltre seicentomila vittime l’anno: è il fumo passivo, contro cui l’Oms è sceso in ‘guerra’ pubblicando un nuovo studio. Per combattere una strage silenziosa che si consuma sotto gli occhi indifferenti di molti che consumano sigarette: quasi un terzo delle vittime sono bambini che respirano loro malgrado il fumo in casa, mentre la metà sono donne. Ciò avviene soprattutto nei Paesi del Sud-Est asiatico e in Africa. Ci possono essere conseguenze anche a livello oculare. Per leggere tutta la news clicca qui . Diabetici, iniezioni e laser per curare la retina In un caso su due ottenuti buoni risultati contro l’edema maculare Può venire ai malati di diabete e colpire il centro della retina. è una sorta di vescica che si forma sotto il fine tessuto nervoso fotosensibile, provocando una distorsione delle immagini proprio dove si fissa (al centro del campo visivo sembra di vedere sott’acqua). Alcuni studi hanno però messo in luce che con iniezioni effettuate nel bulbo oculare, dette intravitreali, si possono ottenere dei buoni risultati in un caso su due. Per leggere tutta la news clicca qui . Attività fisica, ecco le raccomandazioni dell’OmsCampo da golf: praticare sport regolarmente fa bene alla salute (Fonte: freephotobank) Dai 5 ai 17 anni almeno un’ora di movimento al giorno, dai 18 anni in poi dopo due ore e mezza la settimana L’attività fisica vuole sempre la sua parte. Da anni si parla di stili di vita sani, ma ora l’Oms ha fornito raccomandazioni chiare e puntuali per mantenersi in forma. Ha pubblicato, infatti, i suoi consigli in 60 pagine, dividendoli per fasce d’età. Per leggere tutta la news clicca qui . Riunione di esperti di AMDL’AMD sotto la lente Consultazione organizzata dall’Oms a Roma, dal 15 al 17 novembre, in collaborazione con la IAPB Italia onlus Un occhio all’AMD e l’altro… a Roma. Si sono incontrati dal 15 al 17 novembre alcuni dei massimi esperti al mondo che si occupano di degenerazione maculare legata all’età, la prima causa di cecità nei Paesi di maggior benessere. L’incontro – una consultazione per stabilire le politiche di sanità pubblica e la gestione della malattia che può colpire il centro della retina – è stato organizzato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) in collaborazione con l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus. Partner del progetto è la John Hopkins University (Usa). Per leggere tutta la news clicca qui . SOI, quando il congresso fa novanta Il 25 novembre a Milano si è tenuta una sessione della IAPB Italia onlus sulla riabilitazione e sul ruolo dell’ortottista La Società Oftalmologica Italiana (SOI) è andata a congresso. Il 90° appuntamento nazionale si è tenuto tiene a Milano dal 24 al 27 novembre. L’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus ha partecipato ai lavori il 25 novembre con una sessione dedicata al “Ruolo dell’ortottista-assistente di oftalmologia nel processo riabilitativo visivo”. Per leggere tutta la news clicca qui . Glaucomatosi più predisposti ad altre malattie Un’analisi di oltre 76mila persone ha dimostrato una maggiore incidenza di ipertensione, diabete e iperlidemia. Da non trascurare anche il rischio depressione Chi ha il glaucoma è più a rischio di avere altre malattie: si va dalle ulcere ai problemi al fegato, passando per la pressione alta, il diabete e la depressione. Il nesso tra queste patologie non è sempre chiaro, ma è stato individuato grazie a un ampio campione statistico. Un’équipe di ricercatori guidati dalla Tapei Medical University di Taiwan ha analizzato, infatti, i dati relativi a oltre 76mila persone affette dalla forma più comune di glaucoma. Per leggere tutta la news clicca qui . Per approfondimenti e altre notizie a carattere oculistico consultare www.iapb.it


Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 2 dicembre 2010.

Ultima revisione scientifica: 0000.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.