Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Newsletter

Newsletter novembre 2014

Newsletter Non perdiamoci la vista Dal 3 al 29 novembre campagna itinerante con controlli retinici gratuiti in Lombardia, Lazio e Sicilia L’iniziativa, promossa dalla IAPB Italia onlus, tocca le piazze di diverse città italiane, offrendo ai cittadini l’opportunità di effettuare controlli retinici gratuiti e di ricevere opuscoli informativi. In questo modo si può effettuare una diagnosi precoce delle malattie che colpiscono il centro della retina, in particolare della degenerazione maculare legata all’età (AMD). Dal 3 al 29 novembre la campagna si svolge in Lombardia, Sicilia e Lazio (il 6 novembre sono stati annullati i controlli a Roma a causa dell’allerta maltempo). Info: 800-048080 . Guarda il video Leggi tutta la news La simmetria della degenerazione maculare legata all’età Quando un occhio è già affetto da AMD c’è un’alta probabilità che anche l’altro venga colpito L’AMD va sempre tenuta d’occhio. Infatti questa malattia retinica – che può colpire il centro della retina specialmente dopo i 55 anni – è generalmente simmetrica: se un occhio è malato anche l’altro tende a manifestare la malattia. Tra i segni della patologia oculare c’è quello di una distorsione delle righe al centro del campo visivo: per questo è sempre consigliabile sottoporsi a controlli oculistici periodici, monitorando con attenzione anche il fondo oculare (in particolare la macula). Leggi tutta la news Se la vista va in fumo Particolarmente vulnerabile la zona centrale della retina: “il fumo aumenta il rischio di cecità” è una delle avvertenze stampate sui pacchetti di sigarette “Il fumo aumenta il rischio di cecità”: è questa una delle avvertenze testuali che si possono leggere oggi sui pacchetti di sigarette. Anche in Italia, infatti, ha trovato applicazione una direttiva dell’Unione europea (aprile 2014) in cui si elencano una serie di frasi che i produttori di sigarette saranno obbligati a stampare entro marzo 2018. Questa direttiva europea segna una vittoria a tutela della salute oculare e delle organizzazioni – come l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus – che sostengono la necessità di considerare il fumo di tabacco un fattore di rischio per la nostra vista. Leggi tutta la news Elettroencefalogramma (Foto cortesia del Max Planck Institute for Human Cognitive and Brain Sciences) Leggere l’anima negli occhi La corteccia cerebrale dei neonati risponde anche inconsciamente alle diverse espressioni del viso Leggere l’anima attraverso gli occhi non è prerogativa degli adulti. I bambini lo fanno istintivamente sin da piccolissimi. Con una ricerca condotta dall’Università della Virginia (Usa) e dal Max Planck Institute tedesco si sono studiate le reazioni alle espressioni degli occhi in neonati di sette mesi. Leggi tutta la news Diffondere la cultura della salute Le buone pratiche per favorire il benessere psicofisico faticano ad essere messe in atto. Un nuovo studio pubblicato su The Lancet: importanti le conoscenze condivise Se la cultura non è molto in salute, è vero anche che la salute non gode di buona cultura. Vale a dire: più persone dovrebbero controllarsi regolarmente, praticare una buona prevenzione (ad esempio dei problemi visivi) e seguire un corretto stile di vita. I motivi per cui questo non avviene possono essere i più vari: dalla disattenzione alla mancanza di risorse, dall’inefficienza di alcuni sistemi sanitari nazionali alla mancanza di conoscenze adeguate dei cittadini. Leggi tutta la news Diventa amico della vista, clicca “mi piace” sulla pagina Facebook della IAPB Italia onlus


Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 6 novembre 2014.

Ultima revisione scientifica: 0000.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.