Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Newsletter

Newsletter maggio 2014

Newsletter Ambliopia, l’importanza del trattamento precoce L’occhio pigro può essere curato con bendaggio o atropina. I risultati migliori si ottengono prima dei cinque anni La maggior parte dei bambini piccoli colpiti dall’occhio pigro (ambliopia) possono guarire. Almeno quando la diagnosi è precoce e la terapia è corretta. È quanto conclude un’équipe di ricercatori americani: se trattati prima dei sette anni, generalmente a quindici anni hanno gli occhi ancora “in forma”. Per leggere tutta la news clicca qui Check-up gratuiti nell’astigiano e a Mantova Non bisogna mai perdere di vista i controlli regolari: due possibilità aperte a tutti questo mese Nell’astigiano brilla la stella della prevenzione. Ad Asti e dintorni, infatti, si effettuano check-up oculistici gratuiti dal 9 al 16 maggio 2014 . Medici oculisti ed ortottisti effettueranno visite gratuite a bordo di un’Unità mobile oftalmica attrezzata dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità nella piazza principale in otto cittadine piemontesi (leggi sui controlli oculistici nell’astigiano). Anche a Mantova, il 10 e l’11 maggio si può ‘correre ai ripari’ a livello di prevenzione oftalmica: ci si può sottoporre a un check-up oculistico gratuito in piazza. Retinite pigmentosa, al via la sperimentazione di un collirio in Italia Contiene il fattore di crescita nervoso: la sua scoperta fece vincere il Premio Nobel a Rita Levi Montalcini I malati di retinite pigmentosa potrebbero, in futuro, trarre beneficio da un collirio contenente il fattore di crescita nervoso: è il Nerve Growth Factor (NGF), la cui scoperta consentì a Rita Levi Montalcini di vincere il Premio Nobel. Si tratta di una proteina-segnale che viene prodotta naturalmente dall’organismo, favorendo lo sviluppo e la sopravvivenza delle cellule nervose, comprese quelle retiniche. Per leggere tutta la news clicca qui Gli italiani non brillano negli stili di vita Nel rapporto Osservasalute è stata fotografata la realtà del nostro Paese: si pratica poco sport, sono in aumento sovrappeso e obesità Resiste ancora la salute degli italiani, nonostante la crisi economica che ostacola prevenzione, accesso alle cure e diagnosi precoce. È quanto si sostiene nel Rapporto Osservasalute, presentato a Roma il 16 aprile 2014 presso l’Università Cattolica-Policlinico A. Gemelli. La pubblicazione, giunta all’undicesima edizione, è relativa al 2013. Per leggere tutta la news clicca qui Salute, oltre un terzo dei cittadini ricorre al fai-da-te Internet è la prima

Fonte d’informazione quando ci si vuole curare, ma non può sostituire il consulto medico reale Quando gli italiani non sono in salute guardano soprattutto a internet come

Fonte d’informazione. Oltre un terzo dei cittadini ricorre sempre di più spesso alla medicina fai-da-te. Lo sostiene il Codacons, che ha condotto uno studio sull’argomento intervistando un campione di circa 2.500 persone nell’ambito del progetto ‘Sentinelle della Salute’. Per leggere tutta la news clicca qui Occhi puntati sulla prevenzione a Latina Il 17 aprile presentati i risultati del progetto epidemiologico sullo stile di vita e lo stato di salute oculare della popolazione Più attività fisica, più attenzione agli stili di vita e più check-up periodici, in particolare quelli oculistici. Sono queste, in sintesi, le buone pratiche emerse giovedì 17 aprile a Latina, città laziale dove sono stati presentati i risultati di una ricerca dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus sul rapporto tra stile di vita e salute visiva. Per leggere tutta la news clicca qui Più vitamina B contro il glaucoma esfoliativo Una nuova ricerca conferma che una dieta ricca è essenziale, ma l’assunzione di complementi alimentari può aiutare nella prevenzione Non è solo la vitamina A ad aiutare la vista, ma anche la vitamina B. Se assunti regolarmente, infatti, i folati (in particolare le vitamine B6 e B12) contribuiscono a prevenire un tipo di glaucoma detto “esfoliativo”. A sostenerlo sono ricercatori americani che hanno analizzato i dati relativi a oltre 120 mila persone per vent’anni. Per leggere tutta la news clicca qui www.iapb.it Numero verde 800-068506 (lun.-ven., 10-13)

Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 8 maggio 2014.

Ultima revisione scientifica: 0000.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.