Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Newsletter

Newsletter inizio novembre 2013

Newsletter Ue, in viaggio con più diritti di cura Prevenzione, diagnosi e trattamenti saranno maggiormente accessibili in Europa. Il 25 ottobre è entrata in vigore la Direttiva Ue sulle cure transfrontaliere L’Unione europea strizza un occhio agli assistiti. Il 25 ottobre 2013 è entrata in vigore la Direttiva Ue per le cure transfrontaliere. Già lo scorso maggio la Commissione europea aveva sottolineato la necessità di tutelare al meglio la salute dei cittadini, che devono avere pieno accesso all’assistenza sanitaria e ai trattamenti medici: prevenzione, diagnosi e cura devono essere accessibili in tutta l’Unione europea, a prescindere dalla disponibilità economica, dalla nazionalità e dal sesso del richiedente. L’Italia si è impegnata a recepire la direttiva entro il 4 dicembre. Per leggere tutta la news clicca qui Miopia, mettiamo a fuoco le causeL'occhio miope mette male a fuoco gli oggetti lontani, che arrivano sfocati sulla retina Oltre ai fattori genetici conta anche lo stile di vita e, in particolare, quante ore si trascorrono all’aperto Cambia epoca, si scoprono nuove cause. Un tempo un lavoro oculare eccessivo da vicino non era considerato uno dei tanti fattori potenzialmente associati alla miopia, mentre oggi persino una carenza di attività all’aperto viene considerata una delle sue cause. Per leggere tutta la news clicca qui Ministero della Salute (Sede di Roma Eur)Prevenzione della cecità e riabilitazione visiva, relazione al Parlamento Nel documento annuale del Ministero della Salute apprezzato l’operato della IAPB Italia onlus e del Polo Nazionale: garantiscono il diritto alla tutela della vista Una conferma della capacità del Polo Nazionale per la Riabilitazione Visiva e della IAPB Italia onlus di intraprendere efficaci programmi per garantire il diritto alla tutela della vista, interagendo proficuamente sia con le istituzioni nazionali che internazionali. È questo, in sintesi, il parere espresso dal Ministero della Salute, che lo scorso 4 ottobre ha inviato alla Camera e al Senato la Relazione sullo “stato d’attuazione delle politiche inerenti la prevenzione della cecità, educazione e riabilitazione visiva” (relativo al 2012). Per leggere tutta la news clicca qui Più sport contro il diabete Si possono prevenire i danni alla salute retinica della malattia da eccesso di zuccheri La battaglia contro il diabete passa anche attraverso l’esercizio fisico abituale: consente di controllare il livello di zuccheri nel sangue e migliora il benessere nelle persone colpite dalla forma meno grave della malattia (diabete di tipo 2). Quest’ultima è controllabile con un corretto stile di vita, a partire dalla dieta, ed eventualmente con farmaci specifici (ipoglicemizzanti). Per leggere tutta la news clicca qui Fondo oculare di persona affetta da AMD (forma secca)Nuova luce sull’AMD La malattia degenerativa della retina centrale è causata da diversi geni, tra cui il C3, ma conta anche lo stile di vita Un altro gene è tra i fattori che mettono a rischio la zona centrale della retina. La degenerazione maculare legata all’età (AMD) – malattia oculare che colpisce generalmente dopo i 55 anni – ha come concausa varianti genetiche del DNA. Una vasta équipe di ricercatori americani, europei e canadesi ha, in particolare, constatato che un gene chiamato C3 ha un ruolo nel provocare la malattia. Per leggere tutta la news clicca qui Apri gli Occhi colpisce ancora La campagna di prevenzione nelle scuole primarie prosegue in provincia di Rovigo: è basata su uno spettacolo scientifico-educativo Divertimento e insegnamento possono andare di pari passo. La campagna didattica “Apri gli Occhi!” si svolge in 30 città italiane e nelle relative province, coinvolgendo oltre sessantamila giovanissimi: in molte scuole primarie si tiene uno spettacolo scientifico che resterà impresso nella memoria dei bambini. Dal 4 al 7 novembre si svolge in scuole primarie della provincia di Rovigo. Per leggere tutta la news clicca qui Giornata mondiale della vistaGiornata mondiale della vista 2013: da sinistra l'avv. Giuseppe Castronovo (Presidente della IAPB Italia onlus), il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, il Presidente del Senato Pietro Grasso e il Segretario generale della IAPB Italia onlus Tiziano Melchiorre Il 10 ottobre si è celebrata con la IAPB e l’OMS: in Italia è stata dedicata ai bambini. Il Ministro della Salute: “La prevenzione prima di tutto“ Sono stati i bambini i protagonisti della Giornata mondiale della vista che si è celebrata il 10 ottobre 2013. Per loro, infatti, l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus ha avuto un occhio di riguardo. Proprio ai giovanissimi sono stati dedicati in Italia i check-up oculistici gratuiti che si sono svolti in diverse scuole primarie in collaborazione con l’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti. Alla Giornata mondiale della vista – promossa ogni anno il secondo giovedì di ottobre dall’Oms e dalla IAPB – hanno aderito complessivamente le scuole elementari di 68 città italiane, dove sono stati distribuiti speciali opuscoli. Per leggere tutta la news clicca qui Consulta il sito www.iapb.it per ulteriori notizie


Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 4 novembre 2013.

Ultima revisione scientifica: 0000.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.