Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Newsletter

Newsletter GIUGNO 2013

Newsletter Margaret Chan, Direttrice generale OMSOMS, approvato piano mondiale contro la cecità L’azione di prevenzione della disabilità visiva evitabile si estende dal 2014 al 2019 La prevenzione della disabilità visiva ha un respiro mondiale. L’Oms ha approvato un nuovo piano d’azione, con cui si intende contrastare più efficacemente la cecità e l’ipovisione nel periodo che si estende dal 2014 al 2019. Per leggere tutta la news clicca qui. Aree della corteccia cerebrale umana deputate alla visione (Immagine: università di Monaco) L’attenzione visiva selettiva si legge nei neuroni Studiati i meccanismi di modulazione neuronale: abbiamo nel cervello una mappa visiva del mondo esterno Un viaggio nei circuiti del cervello all’inseguimento dei segnali elettrici che controllano l’attenzione visiva. Lo hanno fatto sperimentalmente gli scienziati dell’università della California-Davies: hanno dimostrato come l’attenzione visiva condizioni l’attività di neuroni specifici della corteccia cerebrale. Per leggere tutta la news clicca qui . La IAPB Italia onlus è su Facebook Il social network è uno strumento in più per tenersi aggiornati sulle attività di prevenzione delle malattie oculari Il popolo di internet ha un ‘amico’ in più su Facebook. L’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità-IAPB Italia onlus è ‘sbarcata’, infatti, sul celebre social network con una sua pagina: commentare, cliccare su ‘mi piace’ o condividere i contenuti sono alcune delle attività possibili agli iscritti. Però la semplice consultazione non richiede necessariamente l’iscrizione a Facebook. Uno strumento in più per tenersi aggiornati su check-up gratuiti, attività di prevenzione della cecità e campagne d’informazione a carattere socio-sanitario. Sempre grazie alle numerose attività portate avanti dalla IAPB-Sezione italiana. Consulta ora il profilo FACEBOOK della IAPB Italia onlus e clicca su “Mi piace“ Nascita prematura, maggiore il rischio di AMDI nati prematuri tendono a sviluppare retinopatia (ROP) In un modello sperimentale animale si è visto che la salute visiva è più cagionevole se è basso il peso alla nascita Se si nasce prematuri la salute è, in generale, più cagionevole. Anche la vista è più a rischio, a partire dalla retina: non solo la retinopatia del prematuro minaccia le capacità visive quando si è neonati, ma anche in tarda età la macula corre più rischi. Infatti la zona centrale della retina è più esposta a una malattia degenerativa chiamata AMD ossia alla degenerazione maculare legata all’età. A sostenerlo sono scienziati dell’Università di Alberta (Canada), che hanno condotto uno studio su un modello animale (cavie di laboratorio). Per leggere tutta la news clicca qui. AMD, controlliamola a vista La degenerazione maculare colpisce soprattutto la terza età La visione centrale è minacciata dalla degenerazione maculare legata all’età. Il punto in un convegno al Senato Apriamo gli occhi di fronte ai problemi di salute che colpiscono la terza età. A partire da quelli oculari: non solo la cataratta (operabile nella maggior parte dei casi), ma anche la degenerazione maculare legata all’età (AMD). Proprio su quest’ultima malattia si è fatto il punto presso il Senato della Repubblica l’11 giugno 2013 (nella Sala degli atti parlamentari). La patologia oculare può colpire generalmente dopo i 55 anni: prima deforma la zona centrale delle immagini e poi causa una riduzione o una perdita della vista centrale. Per leggere tutta la news clicca qui. Immagine: locandina campagna Occhio ai bambini “Occhio ai bambini“ in Calabria Check-up oculistici gratuiti in scuole dell’infanzia e primarie A salvare la vista – possibilmente per la vita – è un’Unità mobile oftalmica, uno speciale mezzo mobile attrezzato con un medico oculista a bordo. “Occhio ai bambini” è una campagna di check-up oculistici gratuiti nelle scuole che, voluta dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus, si è svolta in Calabria dal 3 al 15 giugno 2013 nella sua ultima tappa. Per leggere tutta la news clicca qui. Respira salute, smetti di fumare Il 31 maggio si è celebrata la Giornata mondiale contro il tabacco. Fumare aumenta i rischi anche per la vista Il fumo può “minare” le nostre capacità visive. Nei forti fumatori, infatti, aumenta il rischio di essere colpiti da AMD, una malattia retinica degenerativa che può causare cecità centrale (principalmente negli anziani). La Giornata mondiale contro il tabacco, voluta dall’Organizzazione mondiale della sanità, si è celebrata il 31 maggio ed è stata un’occasione per riflettere sui danni che produce il tabacco. Per l’occasione l’Istituto Superiore di Sanità ha organizzato a Roma un convegno sul tema. Per leggere tutta la news clicca qui. Quel diabete da tenere d’occhioTensostruttura sul diabete in piazza S. Silvestro (Roma, 29 maggio-1 giugno 2013) Check-up oculistici gratuiti effettuati dal 29 maggio al primo giugno 2013 in piazza S. Silvestro a bordo di un’Unità mobile della IAPB Italia onlus. Obiettivo principale: prevenire la retinopatia diabetica La salute della retina ha diversi ‘nemici’. Uno di questi è il diabete, che la può danneggiare in modo più o meno grave. Proprio per scongiurare questa minaccia sono stati effettuati a Roma (dal pomeriggio del 29 maggio alla mattina del primo giugno 2013) check-up oculistici gratuiti a bordo di un’Unità mobile oftalmica dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus. Per leggere tutta la news clicca qui. Per altre notizie a carattere oculistico consultare www.iapb.it


Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 27 giugno 2013.

Ultima revisione scientifica: 0000.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.