Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Newsletter

Newsletter - 20 aprile 2015

Newsletter “Non perdiamoci la vista”, la rivincita contro le maculopatie La campagna è ripartita il 20 aprile in Veneto e a maggio sarà anche in Puglia e Basilicata è ripresa il 20 aprile in Veneto “Non perdiamoci la vista”, campagna d’informazione, diagnosi e prevenzione delle malattie del centro della retina, che nella loro forma degenerativa colpiscono principalmente i cinquantenni e gli anziani. Da maggio la campagna sarà anche in Puglia (fino al 4 giugno), mentre in Basilicata si svolgerà dall’11 al 16 maggio. Leggi tutta la notizia Controllo oculistico La Sicilia che apre gli occhi I check-up oculistici gratuiti a bordo delle Unità mobili oftalmiche La Sicilia tiene gli occhi aperti: si prevengono le malattie oculari con check-up oculistici. Nella grande isola l’attività di controlli gratuiti è ripresa il 9 aprile 2015 a bordo di due speciali camper attrezzati (Unità mobili oftalmiche). Leggi tutta la notizia degenerazione maculare legata all'età (forma secca) Troppo calcio, maggiori rischi di AMD La degenerazione maculare legata all’età potrebbe essere favorita da un’alimentazione e da integratori errati Se il calcio fa bene alle ossa, potrebbe invece – se assunto in eccesso – nuocere alla zona centrale della retina ( macula ). Infatti, un nuovo studio dimostrerebbe come gli integratori di calcio possano favorire la degenerazione maculare legata all’età ( AMD ), malattia degenerativa che può colpire dopo i 55 anni d’età. Quindi in questi casi sarebbero da evitare al pari di chi, ad esempio, soffre di calcoli renali. Leggi tutta la notizia LED, osservati danni retinici nei ratti Uno studio francese sottolinea la nocività della luce blu: favorirebbe lo stress ossidativo soprattutto quando è intensa e l’esposizione è prolungata Si tratta, forse, di un campanello d’allarme che riguarda un tipo di luce artificiale di ultima generazione: i LED (diodi a emissione luminosa con cui vengono realizzate anche lampadine). Però al momento i risultati sono limitati esclusivamente alle cavie utilizzate, in questo caso i ratti. Leggi tutta la notizia Drusen (immagine: scienceofamd.org) Quegli accumuli nocivi sotto la retina Le drusen, un segno precoce di degenerazione maculare legata all’età, non vanno mai sottovalutate Sono accumuli di materiali di scarto che possono provocare una distorsione della immagini: si chiamano drusen e possono presentarsi sotto la retina, innalzandola leggermente in vari punti. Il loro studio è importante per determinare il futuro della salute retinica, in particolare relativamente ai rischi legati alla degenerazione maculare legata all’età (AMD). È quanto ha fatto un’équipe di ricercatori australiani, che ha pubblicato recentemente un articolo su Jama Ophthalmology. Leggi tutta la notizia Testate negli Usa cellule progenitrici per rigenerare la retina Cellule derivate da staminali retiniche riprogrammate sono state usate nelle cavie colpite dai primi stadi di degenerazione maculare legata all’età e da retinite pigmentosa Se le cellule staminali non consentono, almeno per ora, di salvare la vista quando la retina ha subito seri danni, almeno nelle fasi iniziali di due malattie degenerative (l’AMD e la retinite pigmentosa) si sono ottenuti risultati promettenti sulle cavie di laboratorio. I ricercatori del Cedars-Sinai Medical Center, Los Angeles (Usa), hanno scritto su Stem Cells che, in questo caso, “preservare la vista nei primi stadi sembra possibile”. Leggi tutta la notizia

Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 20 aprile 2015.

Ultima revisione scientifica: 0000.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.