Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Newsletter

Newsletter 12 novembre 2015

Newsletter Diabete più in vista Superate le 60 città italiane aderenti alle iniziative dedicate­­ alla prevenzione di una malattia della retina che colpisce moltissimi diabetici Troppi zuccheri nel sangue possono far pagare un conto salato alla nostra vista. Il diabete, se non diagnosticato, può provocare gravi danni alla retina. L’occasione è data dalla Giornata mondiale del diabete che si celebra il 14 novembre. Per la prima volta si è arrivati, nel nostro Paese, a 61 città aderenti alle iniziative organizzate dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus, in collaborazione con le Sezioni provinciali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti. L’obiettivo è la prevenzione e la diagnosi della retinopatia diabetica: si tengono conferenze informative aperte al pubblico, viene distribuito un opuscolo informativo sulla patologia e in dodici città si effettuano gratuitamente anche controlli oculistici. ( Leggi tutto ) Prevenzione troppo magra Circa un miliardo di euro il sotto-finanziamento nazionale stimato dalla Fondazione Ambrosetti solo nel 2013 Lo Stato italiano dovrebbe investire di più per evitare la malattie (tra cui quelle oculari). “La spesa in prevenzione, come indicato da Agenas, è stata pari a 4,9 miliardi di euro nel 2013, valore pari al 4,19% del totale, il che significa, rispetto ad un obiettivo del 5% stabilito nei Livelli Essenziali di Assistenza, un sotto-finanziamento di circa 1 miliardo. Questo – scrive la Fondazione Ambrosetti, che il 10 novembre ha presentato a Roma un nuovo Rapporto sulla Sanità – nonostante le evidenze scientifiche sostengano da tempo il valore della prevenzione (primaria, secondaria, terziaria) e gli studi di farmaco-economia abbiano evidenziato ripetutamente profili di costo-efficacia particolarmente positivi per le attività di prevenzione”. ( Leggi tutto ) Il futuro della sanità italiana Più digitale, più innovazione e più open data: a Roma si è svolto il 4° Healthcare Summit col Ministro della Salute Lorenzin Avere una visione chiara della sanità futura. In particolare tenendo conto dell’invecchiamento demografico in Italia, cogliendo le sfide della ricerca (farmaci innovativi) e consentendo a tutti l’accesso dei dati sanitari digitali in tempo reale. Sono questi, in sintesi, gli obiettivi più significativi trattati durante il 4° Healthcare Summit del Sole 24 Ore che si è svolto l’11 novembre a Roma. ( Leggi tutto ) Oms, sconfitto Ebola in Sierra Leone Oltre a minacciare la vita, il virus può causare uveiti. A un medico ha persino cambiato il colore di un occhio Il virus Ebola è stato sconfitto in Sierra Leone, un Paese africano tra i più colpiti. Il lieto annuncio è stato dato il 7 novembre dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Sono infatti trascorsi 42 giorni da quando è guarita l’ultima persona colpita dalla grave malattia. Per precauzione, tuttavia, il Paese è entrato in un periodo di sorveglianza che proseguirà sino al 5 febbraio 2016. ( Leggi tutto ) Occhio alle lenti a contatto colorate Opportune cautele supplementari a causa dei coloranti. L’American Academy of Ophthalmology avverte: potenziali rischi per la vista Le lenti a contatto colorate possono creare problemi oculari da non sottovalutare. Si posso verificare, ad esempio, abrasioni o ulcere corneali. In rari casi estremi di gravi complicazioni, avverte l’ American Academy of Ophthalmology , si prospetta persino il rischio di cecità. ( Leggi tutto ) Sistema sanitario, l’Italia spende meno Nuovo rapporto Ocse denuncia: indietro negli investimenti in prevenzione e nell’assistenza agli anziani L’Italia è indietro nell’assistenza agli anziani e nella prevenzione sul piano della spesa. Eppure occorrono entrambi. Lo evidenzia l’Ocse in un nuovo Rapporto (Health at Glance), in cui tuttavia sottolinea come gli standard sanitari del nostro Paese siano al di sopra della media delle nazioni sviluppate. Però ricorda che da noi la spesa sanitaria pro-capite è diminuita in termini reali a partire dal 2011. ( Leggi tutto ) Studentessa (Foto: cortesia di imagerymajestic, freedigitalphotos.net) Stili di vita, gli errori dei giovani Alimentazione scorretta, pigrizia, troppo fumo e alcol. Studio su oltre 8500 studenti universitari condotto dall’Università Cattolica di Roma con l’Istituto Superiore di Sanità Poca frutta e verdura, troppo alcol, tabacco e sedentarietà. A livello di stile di vita sono questi i “peccati” principali degli studenti universitari italiani, almeno secondo il ritratto che ne fa l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma (Facoltà di Medicina e chirurgia) assieme all’Istituto Superiore di Sanità. L’indagine Sportello Salute Giovani è stata pubblicata integralmente sugli Annali dell’Istituto Superiore di Sanità. ( Leggi tutto ) Ticket, +26% in sei anni Secondo l’Agenas è aumentata la compartecipazione alla spesa sanitaria tra il 2008 e il 2014 Un balzo del 26% dei ticket sanitari tra il 2008 e il 2014. Il maggior onore per i cittadini viene evidenziato dall’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas), che ha studiato l’andamento della spesa sanitaria nel corso degli anni. ( Leggi tutto ) Più carotenoidi, minori rischi di AMD La degenerazione maculare legata all’età, che può causare la perdita della visione centrale, può essere prevenuta Anche l’occhio vuole la sua parte. Soprattutto quando parliamo di nutrienti, i carotenoidi hanno importanza nel proteggere la retina. Non a caso si trovano sul mercato parecchi prodotti a base di luteina e zeaxantina, che – si promette – aiutano a proteggere la macula (area retinica centrale). Ma è proprio così? Secondo un nuovo studio americano questi carotenoidi aiutano a proteggere dalla degenerazione maculare legata all’età, che potenzialmente può causare cecità centrale. ( Leggi tutto ) Vai alla nostra pagina FACEBOOK , metti i tuoi likes ! www.iapb.it

Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 12 novembre 2015.

Ultima revisione scientifica: 0000.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.