News:
Visualizzazione pagina intera

Tutti i numeri della salute
L’Istat ha pubblicato il rapporto annuale l’“Italia in cifre”. Sette italiani su dieci si sentono bene

Sette italiani su dieci si sentono in salute. Però lo stile di vita non è ancora ottimale. Tanto è vero che solo una persona su due ha un peso normale (50,5%), mentre in molti casi è in sovrappeso (36,2%) o è obesa (10,2%). Lo si legge nel rapporto annuale “Italia in cifre”, presentato dall'Istat il 4 agosto a Roma.
Tralasciando l’artrite e l’artrosi, l’osteoporosi e i disturbi nervosi, le malattie croniche correlate a eventuali problemi oculari sono soprattutto l’ipertensione (vedi retinopatia ipertensiva), la malattie allergiche (vedi congiuntivite allergica) e il diabete (vedi retinopatia diabetica).
Tra le voci di spesa private più significative sul piano dei beni sanitari, l’Istat segnala gli occhiali e le lenti a contatto (con un indice pari a 178), mentre la prima voce resta il dentista (475) e, subito dopo, la spesa per gli infermieri (247). Seguono, a distanza, le spese per ricoveri (113), i medicinali (71) e le visite mediche (68).
Nel precedente rapporto Osmed sul consumo dei farmaci si legge che, per il 2014, la spesa farmaceutica totale, pubblica e privata, è pari a 26,6 miliardi di euro, di cui il 75%  imborsato dal Sistema Sanitario Nazionale. In media, per ogni cittadino italiano, la spesa annuale per i farmaci ammonta a circa 438 euro.
In termini di confezioni di medicinali è stato registrato un incremento del +1,5% nel 2014 rispetto al 2013 (oltre un miliardo di confezioni lo scorso anno). Un peso specifico hanno i colliri per controllare il glaucoma, una malattia oculare che va diagnosticata tempestivamente per evitare danni irreversibili al nervo ottico (legati generalmente a una pressione oculare eccessiva). Insomma, meglio sempre un'occhiata in più ad opera di un oculista.
Fonti: Istat, Aifa
Pagina pubblicata il 5 agosto 2015. Ultima modifica: 24 agosto 2015


Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità IAPB Italia onlus.
Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.
29/07/2015 Apps poco affidabili per la vista

Quando si tratta di valutare l'acuità visiva è meglio affidarsi a un oculista che a cellulare. Sono state testate in Australia undici applicazioni, ma nessuna è risultata del tutto attendibile.

22/07/2015 Al Gemelli la prima ausilioteca pediatrica italiana

Inaugurata a Roma, la nuova struttura aiuterà i piccoli affetti da malattie neurologiche, ipovisione e altre disabilità.

16/07/2015 Se il cervello riprende a vedere

Dopo la terapia genica in malati di amaurosi congenita di Leber si è potuto osservare un cambiamento nella corteccia in seguito a un miglioramento delle capacità visive.

15/07/2015 Terapia genica per “difendersi” dalla retinite pigmentosa

Una molecola sperimentale conferirebbe neuroprotezione ai fotorecettori retinici: una sorta di elisir per far vivere più a lungo le cellule della retina.

2 di 242