News:
Visualizzazione pagina intera

Esperienza della percezione visiva
Le immagini sono filtrate attraverso il nostro vissuto e vengono condizionate dal passato percettivo

Le percezioni visive sono generalmente continuative. Questo nonostante gli input visivi ci arrivino spesso in modo discontinuo e con fattori di disturbo: cambiamenti di luce, movimenti oculari (volontari e involontari), spostamenti della testa, ecc. Però il cervello riesce a dare continuità alle immagini percepite legando fortemente le esperienze presenti con quelle passate. Tanto che il nostro vissuto finisce per condizionare notevolmente anche le percezioni visive attuali.


Visione più stabile col “campo di continuità”

Due ricercatori americani – che lavorano sia presso il MIT che all’Università della California (sede di Berkeley) – sono arrivati a teorizzare un “campo di continuità” che “può promuovere la stabilità visiva nel tempo”. Infatti, sottoponendo i volontari a test di valutazione dell’orientamento di una serie di immagini si sono resi conto che – cambiando causalmente gli input visivi – “l’orientamento percepito era fortemente e sistematicamente alterato sulla base di stimoli visivi recenti”.


Esperienze passate possono indurre in errore

I ricercatori si sono concentrati soprattutto sugli errori commessi durante i test, indotti da ciò che si era già percepito. Dunque avere una neutralità percettiva sembra estremamente difficile per un essere umano, il quale vede ‘attivamente’, percependo la realtà circostante attraverso la ‘lente’ delle proprie esperienze.

I ricercatori hanno fatto ricorso a linee, punti luminosi e griglie visualizzate su uno schermo. Invece di replicare l’orientamento esatto di un segmento si sono resi conto che i partecipanti tendevano a fare una media tra i gradi d’inclinazione delle ultime tre visualizzazioni.


Fonti: Nature Neuroscience, Neurosciencenews

Pagina pubblicata il 31 marzo 2014. Ultima modifica: 1 aprile 2014



Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità IAPB Italia onlus.
Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.
31/03/2014 Retina a convegno

Si è svolto venerdì 28 e sabato 29 marzo a Roma l’appuntamento annuale che si rivolge principalmente agli oculisti.

25/03/2014 Meno disabilità visiva nei Paesi sviluppati e nell'Est europeo

Negli ultimi 20 anni la prevalenza di cecità e ipovisione si è fortemente ridotta in Occidente e nell’Europa centro-orientale.

21/03/2014 Più disabilità visiva tra i fumatori

L’esercizio fisico regolare aiuta a prevenire ipovisione e cecità. Così come essere bevitori moderati e saltuari.

20/03/2014 Quando la rabbia fa vedere rosso

Esperimento condotto negli Usa su 376 studenti universitari: il blu viene preferito dalla persone più tranquille.

2 di 208