Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Nasce un nuovo centro per le maculopatie

Nasce un nuovo centro per le maculopatie Sorgerà presso l’Ospedale Britannico di Roma grazie a un accordo tra Fondazione Bietti e l’Ospedale S.Giovanni 27 maggio 2010 - Il privato e il pubblico si sono alleati per aiutare la vista. Ieri è stato presentato a Roma un nuovo centro per le maculopatie (patologie che colpiscono la zona centrale della retina) grazie a un accordo tra la Fondazione G. B. Bietti e l’Ospedale San Giovanni Addolorata. La nuova struttura, che entrerà in funzione entro la fine dell’anno, sorgerà presso l’Ospedale Britannico e sarà dedicata alla diagnostica, alla terapia e alla ricerca nel campo della degenerazione maculare legata alla età, della degenerazione miopica, della maculopatia diabetica e di quelle su base ereditaria (malattia di Stargardt, di Best...). Prof. Mario Stirpe (a destra) e il Ministro della Salute Ferruccio Fazio Una struttura d’eccellenza, resa possibile in virtù dell’attività del Professore Mario Stirpe, Presidente della Fondazione Bietti. Infatti, quest’ultima opererà negli spazi dell’Ospedale Britannico avvalendosi del proprio personale, medico e non medico, e di proprie apparecchiature, mentre la gestione resterà in mano all’Azienda Ospedaliera San Giovanni. Inoltre, sono stati messi a disposizione del presidio ospedaliero inglese (già sede di un reparto di oftalmologia) camere operatorie, ambulatori, day surgery e ricovero, funzionanti grazie a una partnership tra l’ospedale e l’istituto di ricerca partita alla metà del 2008. Restano da concludersi i lavori per la realizzazione, nella stessa sede, dei locali destinati ai laboratori di ricerca dell’IRCCS Fondazione G.B. Bietti e alla nuova sede della Banca degli Occhi, che sarà gestita in partnership . Il centro di ricerca è, infatti, sede di sperimentazioni cliniche riguardanti nuove terapie e nuove applicazioni terapeutiche. Si tratta di una struttura grande circa 1200 mq e divisa in tre parti fondamentali: un’area di accoglienza, comunicazione e didattica; una seconda area dedicata Conferenza inaugurale del nuovo centro di maculopatie (Roma, 26 maggio 2010)agli uffici; e una terza area (il cuore della struttura) dedicata ai laboratori di base, alle operazioni chirurgiche e alle colture cellulari. Si tratta di laboratori all’avanguardia, progettati secondo le normative vigenti, in cui saranno ospitate apparecchiature ad alta tecnologia. Circa 500 mq sono stati dedicati alla Banca degli occhi; la legge che consente il trapianto di cornea venne approvata nel 1993, in seguito a una battaglia vinta dallo stesso Prof. Stirpe, il quale riuscì ad ottenere una maggioranza trasversale in seguito a un’audizione presso la Camera dei Deputati. All’appuntamento di ieri hanno partecipato, tra gli altri, il Ministro della Salute Ferruccio Fazio, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Enrico Garaci. ----------------------- Nota: Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico.

Link utile: Fondazione Bietti Principali

Fonti di riferimento: Fondazione Bietti, Ministero della Salute. Notizia pubblicata per la prima volta il 26 maggio 2010.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.