Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Miglior vista senza fumo

Miglior vista senza fumo Rinunciare alle sigarette giova anche alla vista degli anziani 4 gennaio 2010 - Non è mai troppo tardi per smettere di fumare e difendere così la propria salute visiva. Un nuovo studio statunitense, pubblicato sull’ American Journal of Ophthalmology , si è concentrato sui danni che il tabacco provoca alla zona centrale della retina (a causa di una malattia oculare chiamata AMD ) nelle donne dai 78 agli 83 anni. Per i malati di degenerazione maculare la prevenzione è fondamentale: la forma detta secca (atrofica), quella più comune, è attualmente incurabile, mentre la forma umida può essere trattata con iniezioni nell’occhio (dette intravitreali). La zona più sensibile della retina, detta macula, è deputata alla visione centrale, dettagliata e a colori; preservarne l’integrità è importante perché serve per attività quotidiane come la lettura, il riconoscimento dei volti o la guida. Se le cellule di questa zona degenerano si crea una macchia scura Visione con scotoma centrale (malato di AMD)al centro del campo visivo (scotoma centrale). Lo studio americano è stato condotto su 1.958 donne, a cui è stato fotografato il fondo oculare . Dopodiché è stata confrontata la retina delle fumatrici (75) con quella delle non fumatrici. Secondo i ricercatori le donne che ancora fumano corrono maggiori rischi di essere colpite dall’AMD (l’11% in più). Non solo, ma anche l’abuso di alcol può favorire l’insorgenza della malattia. è stato ipotizzato – sottolinea l’Università della California di Los Angeles in un comunicato – che il rischio di ammalarsi di degenerazione maculare senile aumenti a causa del calo del livello di antiossidanti nel siero sanguigno, con alterazione dell’irrorazione retinica e la riduzione dei pigmenti della retina. “Questo studio ci offre un’altra ragione stringente per smettere di fumare”, ha concluso Paul Sieving, direttore dell’Istituto oftalmologico statunitense (National Eye Institute). Oltre a rinunciare al fumo, è però importante seguire una dieta ricca di verdure a foglie verde, pesce e noci; inoltre, non va mai dimenticata l’importanza dell’esercizio fisico quotidiano. Referenza originale: “The Association of Smoking and Alcohol Use With Age-related Macular Degeneration in the Oldest Old“, by Anne L. Coleman, Robin L. Seitzman, Steven R. Cummings, Fei Yu, Jane A. Cauley, Kristine E. Ensrud, Katie L. Stone, Marc C. Hochberg, Kathryn L. Pedula, Edgar L. Thomas, Carol M. Mangione, The Study Of Osteoporotic Fractures Research Group, American Journal of Ophthalmology, Volume 149, Issue 1, January 2010, pp. 160-169.

Fonte: University of California-Los Angeles Ultimo aggiornamento: 5 gennaio 2009


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.