Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Meno fumo, più salute

Le avvertenze grafiche sui pacchetti di sigarette in Australia e Irlanda prevedono anche la dicitura Meno fumo, più salute Secondo l’Oms il tabacco è la prima causa di morte evitabile; rappresenta una minaccia anche per la vista Aspirare il fumo può minacciare seriamente la salute (compresa quella oculare). Tanto che il tabacco uccide fino a un fumatore su due: contiene oltre 4000 sostanze chimiche, di cui 250 dannose per l’essere umano, tra le quali almeno 50 sono cancerogene. Ogni anno muoiono per il fumo quasi sei milioni di persone, tra le quali circa seicentomila sono esposte passivamente al fumo altrui. Complessivamente nel mondo si fuma sempre di più, sebbene alcuni Paesi siano in controtendenza, in particolare quelli a medio o alto reddito. A sottolinearlo è l’Organizzazione mondiale della sanità, che il 10 luglio 2013 ha presentato un nuovo rapporto sul fumo nel mondo.Danni retinici provocati dalla degenerazione maculare legata all'età (forma umida) Se quasi l’80% dei fumatori è concentrato nei Paesi in via di sviluppo (circa un miliardo di persone), si stima che nel nostro secolo un altro miliardo di individui rischi di morire a causa del tabacco. Nel secolo scorso, invece, circa 100 milioni di persone hanno perso la vita per malattie riconducibili a questo vizio. A livello oculare il consumo di tabacco è un importante fattore di rischio dell’AMD, la degenerazione maculare legata all’età, una malattia oculare che può colpire il centro della retina e causare ipovisione e cecità centrali (generalmente a partire dai 55 anni). Per questo prima l’Australia e poi l’Irlanda hanno deciso di inserire, tra le avvertenze grafiche dei pacchetti di sigarette, che “il fumo causa cecità”. Dal canto suo l’Ue, attraverso la Commissione europea, sta studiando nuove misure per prevenire i danni del fumo. Smoking and Blindness Campaign a Bruxelles (manifestazione contro il fumo, che può provocare anche danni alla vista)I fumatori corrono un rischio più che doppio di essere colpiti dalla degenerazione maculare legata all’età (rispetto ai non fumatori). Dunque, il fumo può far perdere la vista, senza considerare che può provocare irritazioni oculari dirette. La campagna contro il fumo dell’Oms è promossa e condivisa anche dalla IAPB Italia onlus (Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-Sezione italiana), che cerca di scoraggiare il consumo di tabacco. Già il 30 maggio del 2006 la IAPB Italia onlus aveva avviato, assieme ad altre organizzazioni di tutta Europa, una “Campagna sul fumo e sulla cecità” ( Smoking and blindness campaign ) nella città di Bruxelles, chiedendo alla Commissione europea di inserire tra le avvertenze la dicitura “il fumo rende ciechi“. Questa iniziativa ha come obiettivo principale la revisione delle avvertenze sui prodotti del tabacco: oltre a leggere “il fumo uccide” in futuro potrebbero comparire sui pacchetti di sigarette frasi che sottolineano i rischi che corre la vista a causa del tabacco. Salva la tua vista, abbandona il vizio: non mandare la tua salute… in fumo! _____________________________________________________________________________ Contatto utile: 800 55 40 88 (lun.-ven., ore 10-16), numero verde contro il fumo dell’ISS

Leggi anche: “ Respira salute, smetti di fumare

Pagina pubblicata il 12 luglio 2013

Fonte principale: Who


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.