Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Mangiare sano sin dalla scuola

Ministero della SaluteMangiare sano sin dalla scuola Le raccomandazioni del Ministero della Salute per combattere le malattie cronico-degenerative attraverso l’alimentazione 2 agosto 2010 - Prevenire le malattie cronico-degenerative sin da piccoli. Lo si può fare anche attraverso l’alimentazione: lo sostiene il Ministero della Salute, che vuole ridurre il rischio di sviluppare queste patologie in età più avanzata (tra quelle a carattere oculare possiamo annoverare, ad esempio, la degenerazione maculare senile o AMD ). In quest’ottica il Dicastero della Salute ha predisposto delle Linee guida allo scopo di fornire, a livello nazionale, indicazioni per migliorare la qualità dei pasti soprattutto dal punto di vista nutrizionale. L’importante è che la dieta sia varia e che si raggiungano le celebri razioni giornaliere raccomandate. Frutta colorata e verdura giovano alla vista“I cibi – spiega l’ Istituto Superiore di Sanità nel suo sito internet – si dividono in macronutrienti e micronutrienti. I primi sono rappresentati da carboidrati proteine, i e grassi. Un’alimentazione bilanciata prevede in genere che i carboidrati dovrebbero fornire il 60 % dell’energia giornaliera, in massima parte assunta come amidi e per il 10-15% come zuccheri semplici. È consigliabile inoltre un apporto di fibra di circa 30grammi/die. I lipidi (grassi) dovrebbero rappresentare il 30% delle calorie con un equilibrato rapporto tra i diversi tipi di acidi grassi che privilegi soprattutto gli omega3 e gli omega 6 (importanti anche per proteggere il centro della retina, chiamato macula, ndr). Il rimanente 10% di calorie dovrebbe essere fornito dalle proteine di origine animale e vegetali, che hanno compiti plastici e regolativi. Le calorie devono essere accompagnate inoltre da un sufficiente ed equilibrato apporto di micronutrienti: vitamine e sali minerali, presenti soprattutto nella frutta e verdura, ed inoltre assicurarsi un apporto di sostanze protettive come gli antiossidanti” (tra cui sono da annoverare gli amminoacidi essenziali). Tutti i micronutrienti sono fondamentali anche per salvaguardare la salute oculare. Tra i punti cardine delle Linee guida pensate per la scuola (rivolte in primis agli addetti ai lavori), “l’elaborazione di menù – scrive il Ministero della Salute in una nota – secondo i principi di un’alimentazione equilibrata dal punto di vista nutrizionale, ma anche considerando la varietà e la stagionalità dei cibi utilizzando proposte di alimenti tipici della regione di residenza, per insegnare ai bambini il mantenimento delle tradizioni”. Di seguito riportiamo due tabelle, con le indicazioni per un’alimentazione equilibrata per i più giovani, così come compilate dal Dicastero della Salute. Tabella 1 - Apporti raccomandati di energia, nutrienti e fibra riferiti al pranzo nelle diverse fasce scolastiche (Fonte: Ministero della Salute)

Apporti raccomandati Scuola dell’infanzia Scuola primaria Scuola secondaria di primo grado
Energia (kcal) relativa al 35% dell’energia giornaliera 440 - 640 520 - 810 700 - 830
Proteine (g) corrispondenti al 10-15% dell’energia del pasto 11 - 24 13 - 30 18 - 31
Rapporto tra proteine animali e vegetali 0,66 0,66 0,66
Grassi (g) corrispondenti al 30% dell’energia del pasto 15 - 21 18 - 27 23 - 28
di cui saturi (g) 5 - 7 6 - 9 8 - 9
Carboidrati (g) corrispondenti al 55 - 60% dell’energia del pasto 60 - 95 75 - 120 95 - 125
di cui zuccheri semplici (g) 11 - 24 13 - 30 18 - 31
Ferro (mg) Calcio (mg) Fibra (g) 5 280 5 6 350 6 9 420 7,5

Tabella 2 - Frequenze di consumo di alimenti e gruppi di alimenti riferiti al pranzo nell’arco della settimana scolastica (Fonte: Ministero della Salute)

Alimento/gruppo di alimenti Frequenza di consumo
Frutta e vegetali Una porzione di frutta e una di vegetali tutti i giorni
Cereali (pasta, riso, orzo, mais...) Una porzione tutti i giorni
Pane Una porzione tutti i giorni
Legumi (anche come piatto unico se associati a cereali) 1-2 volte a settimana
Patate 0 -1 volta a settimana
Carni 1-2 volte a settimana
Pesce 1-2 volte a settimana
Uova 1 uovo a settimana
Formaggi 1 volta a settimana
Salumi 2 volte al mese
Piatto unico (ad es. pizza, lasagne, ecc.) 1 volta a settimana

Fonti principali: Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità A causa delle ferie estive dei medici oculisti, il numero verde e il Forum sotto riportati saranno nuovamente attivi a partire da lunedì 23 agosto 2010 (ore 10-13).


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.