Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Notizie

Malati di AMD, rischio ansia e depressione

I maculopatici si dovrebbero rivolgere a strutture sanitarie specializzate e possibilmente ricevere un supporto psicologico

La degenerazione maculare legata all’età (AMD) è spesso associata ad ansia e depressione. Lo evidenzia un nuovo studio americano pubblicato su Optometry & Vision Science.

Trattandosi di una malattia degenerativa che colpisce il centro della retina, l’AMD può causare la perdita della visione centrale: si riconoscono le persone con sempre più difficoltà, non si riesce più a leggere come prima (all’inizio si vede distorto) e non si può più guidare. Quindi la vita quotidiana diventa sempre più difficile e lo stress aumenta, soprattutto se non ci si rivolge a centri specializzati in riabilitazione visiva. Dunque bisogna considerare non solo gli aspetti strettamente clinico-oculistici, ma anche quelli psicologici.

Come si è svolto lo studio

Durante la ricerca sono stati reclutati 137 pazienti maculopatici con un’età media di 82 anni. Il 47% dei partecipanti riceveva iniezioni di anti-VEGF nel bulbo oculare (intravitreali) perché affetta dalla forma umida o essudativa della degenerazione maculare senile.

Sono stati somministrati dei questionari ai partecipanti, evidenziando un aumento dei sintomi di disagio psicologico in molti malati di maculopatia rispetto al resto della popolazione. In conclusione, tra gli approcci consigliati dai ricercatori americani c’è quello della riduzione dello stress, comprese tecniche psicologiche di miglioramento del benessere (vedi mindfulness).

Un precedente studio aveva già evidenziato come esista anche una correlazione tra secchezza oculare e ansia o depressione (leggi la notizia). Un’altra ricerca, invece, ha evidenziato l’importanza della terapia occupazionale: tenersi occupati anche in casa ha il vantaggio di combattere le tendenze depressive. [1]

Fonti: Optometry & Vision Science, Wolters Kluwer Health


Pagina pubblicata il 7 marzo 2017. Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2017


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.