Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Livelli essenziali di assistenza, vince l’Emilia Romagna

Riabilitazione visiva Livelli essenziali di assistenza, vince l’Emilia Romagna Seconde il Veneto e la Toscana, mentre la Campania è l’unica regione inadempiente 22 gennaio 2014 - è l’Emilia Romagna a conquistare ancora la medaglia d’oro per il 2012 nei livelli essenziali di assistenza (LEA), a cui seguono Veneto e Toscana (a pari merito) e la Lombardia. Invece la Campania si conferma maglia nera, nonostante un piccolo miglioramento rispetto al 2011. La classifica è stata stilata grazie a un punteggio assegnato ogni anno dal Ministero della Salute alle regioni italiane: è basata, scrive Federsanità Anci, “su una serie di calcoli legati all’adempimento nei confronti di 21 indicatori di performance nei vari livelli di assistenza (prevenzione, ospedaliera, farmaceutica, di base, ecc.)”. Indicativamente l’Italia risulta divisa in tre: ad eccezione della Basilicata, le regioni “adempienti” si trovano tutte al Centro-Nord (tra cui Marche, Liguria, Umbria e Piemonte). Invece altre sei regioni sono “adempienti con impegno” ossia con riserva (Calabria, Puglia, Molise, Abruzzo, Lazio e Sicilia). La Campania, infine, è l’unica regione ancora considerata ufficialmente “inadempiente”. Il Ministero della Salute ha anticipato, inoltre, il risultato di un’altra verifica dell’erogazione dei livelli essenziali di assistenza, quella legata agli aspetti organizzativi e funzionali, aggiornando una serie di aspetti critici del 2012. Il rapporto indica che solo il Veneto risulta totalmente adempiente rispetto a quest’altro tipo di indicatori più legati, appunto, a compiti organizzativi e burocratici. Nota: servizi e prestazioni sanitarie essenziali per la salute, a cui si cerca di dare omogeneità su tutto il territorio nazionale.
le Regioni e Province autonome non sono comprese nella graduatoria, mentre Emilia Romagna, Veneto, Toscana e Lombardia sono le più virtuose.

Fonte principale: Federsanità Anci

Ultima modifica: 7 febbraio 2014

Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.