Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Le sfumature del linguaggio

Le sfumature del linguaggio Con uno studio Usa si sono analizzati in 110 culture i termini usati per indicare i colori: solo 11 sono quelli di base 7 gennaio 2010 - Se le sfumature dei colori sono infinite, il linguaggio rende necessario il loro incasellamento. Per questo ‘l’arcobaleno’ lessicale di base è limitato: 11 termini sono sufficienti per designarli tutti nella maggior parte delle lingue del mondo. Ricercatori americani ne hanno analizzate 110, arrivando a una semplice conclusione: nelle lingue la varietà dei colori viene ordinata in modo da “ipotizzare procedimenti universali del controllo dei loro nomi”. Ci sono, sulla Terra, dai tre ai sei sistemi per indicare i colori. In italiano abbiamo, com’è noto, il rosso, il verde, il bianco, il giallo, il blu, ecc. Invece, nelle civiltà preindustriali si è meno complicati nel designare le sfumature: si ‘ritrae’ cromaticamente il mondo usando meno termini. Il colore viene percepito grazie ai coni, abbondanti nel centro della retina (in una zona chimata macula). Ne esistono tre tipi diversi, sensibili rispettivamente al colore rosso, al verde e al blu-violetto. Grazie alla loro differente attivazione (il bianco, ad esempio, li coinvolge tutti e tre) viene generata la ‘tavolozza’ del mondo. Un’alterazione nella percezione dei colori può essere dovuta a varie cause: si va da disturbi al nervo ottico o alla macula (vedi maculopatie), a semplici alterazioni del cristallino e degli altri mezzi diottrici (tra cui la superficie oculare trasparente, ossia la cornea, che funge da lente naturale esterna). Il glossario di base dei colori risente, ovviamente, dell’evoluzione storica: “i lessici cromatici – hanno scritto i ricercatori su PNAS – sono cambiati nel tempo in un modo complesso ma ordinato”. Referenza originale: “World Color Survey color naming reveals universal motifs and their within-language diversity”, by Lindsey DT e Brown AM, Proc Natl Acad Sci U S A. 2009 Nov 24;106(47):19785-90. Epub 2009 Nov 9.

Fonti: PNAS (Ohio State University), Le Scienze


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.