Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

La vista non più ’in blu’

La vista non più ‘in blu’ In Irlanda si è cercato di capire se le lentine intraoculari con filtri ultravioletti, impiantate durante l’operazione di cataratta, riducano l’incidenza di AMD 30 ottobre 2009 - La vista anti raggi ultravioletti da alcuni anni non è più prerogativa della sola fantascienza. In Irlanda si è cercato di accertare se l’operazione di cataratta con l’impianto di particolari lentine intraoculari – dotate di filtri contro i raggi dannosi per la retina – sia efficace contro l’AMD, una malattia degenerativa che può compromettere la visione centrale degli anziani. Insomma, si sfrutta l’occasione dell’intervento per sostituire il cristallino naturale divenuto opaco con una lente artificiale (IOL) ‘potenziata’. I ricercatori dublinesi sottolineano come comunemente si ammetta che lo stress indotto dalla luce (detto foto-ossidativo) abbia un ruolo nel provocare l’AMD, con una soglia fondamentale: frequenze inferiori alla luce blu-violetta. Nonostante si sappia che una serie di sostanze, dette carotenodi, proteggono la macula (luteina, zeaxantina, ecc.), può essere utile avere una barriera fisica contro i raggi ultravioletti: se non si portano costantemente occhiali scuri con filtri a norma di legge, gli anziani possono essere operati di cataratta – l’intervento oculistico più frequente – con più vantaggi che in passato. Lo studio, condotto presso il Waterford Institute of Technology da un Gruppo di ricerca che si occupa di pigmento maculare, è giunto alla conclusione che, sebbene i risultati siano incoraggianti, bisognerà condurre ulteriori ricerche per dimostrare con certezza che le lentine intraoculari dotate di filtri contro gli ultravioletti riducano effettivamente l’incidenza dell’AMD (prima causa di cecità nei Paesi di maggior benessere: si vedano i dati dell’OMS). Referenza originale: John M. Nolan, Philip O’Reilly, James Loughman, Jim Stack, Edward Loane, Eithne Connolly, and Stephen Beatty, “Augmentation of Macular Pigment following Implantation of Blue Light–Filtering Intraocular Lenses at the Time of Cataract Surgery”, IOVS 2009 50: 4777-4785. First Published on July 23 2009 as doi:10.1167/iovs.08-3277.

Fonte: IOVS.

Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.