Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Eventi

Il Braille brilla per l’integrazione

Il braille brilla nell’integrazione Il 26 febbraio 2014 a Catania si sono svolti check-up oculistici gratuiti presso il Centro Fieristico per la Giornata nazionale del braille. Una mostra-laboratorio e un autobus speciale, il Polo Tattile Itinerante, hanno accompagnato questo appuntamento L’alfabeto braille si tocca con le dita: consente ai ciechi di spaziare nel cielo della cultura grazie ai celebri puntini disposti in rilevo (in forma di matrice). Il 26 febbraio si è celebrata la VII Giornata nazionale del braille a Catania , presso il Centro Fieristico Le Ciminiere. Per l’occasione si sono svolti anche check-up oculistici gratuiti finalizzati alla prevenzione della cecità: una visita effettuata è spesso... una vista salvata. Dal 21 al 27 febbraio, nella stessa città siciliana, si è tenuta la mostra-laboratorio A spasso con le dita: un evento nazionale di promozione della letteratura per l’infanzia e dell’integrazione tra non vedenti e vedenti. é stato tra l’altro possibile visitare un’esposizione del materiale realizzato dalla Stamperia Regionale Braille. Inoltre – nei giorni 22, 23 e 26 Febbraio – è stato anche presente il Polo Tattile Itinerante, uno speciale autobus attrezzato a bordo del quale si è potuto salire per apprezzare tattilmente anche modellini di monumenti. Ad avere organizzato questa d’iniziative è la Stamperia Braille siciliana, in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi e la fondazione Enel Cuore. Infine, grazie alla collaborazione con il Consiglio Regionale Siciliano dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti il 26 febbraio è stato possibile sottoporsi a un controllo oculistico gratuito in un’Unità Mobile Oftalmica (sempre presso il Centro Fieristico Le Ciminiere). “Il braille – ha affermato l’avv. Giuseppe Castronovo, Presidente dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus e Presidente della Stamperia Braille – è la luce dei ciechi nel mondo che consente di uscire dall’emarginazione sociale, culturale e di puntare all’integrazione. Questo meraviglioso sistema di lettura e scrittura – che il grande Louis Braille (non vedente) – creò nella prima metà dell’Ottocento. Per questo in Italia il Parlamento ha istituto la Giornata Nazionale del Braille: per sensibilizzare vedenti, non vedenti, genitori, insegnanti e gli altri cittadini a tematiche a noi care”. La Giornata nazionale del braille è una ricorrenza atta a sensibilizzare “l’opinione pubblica nei confronti delle persone non vedenti”: è quanto recita la legge approvata il 3 agosto del 2007, dando seguito agli sforzi e alle richieste di chi si occupa di cecità e della sua prevenzione. La sua celebrazione – è considerata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano una ‘solennità civile’ – contribuisce a dare maggiore valore al sistema inventato da Louis Braille, il genio francese divenuto cieco in seguito ad un incidente nel laboratorio del padre a soli tre anni. La data è stata scelta perché coincide con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica promossa dall’Unesco. Per il programma clicca qui (convegno nella mattinata del 26 febbraio 2014)

Pagina pubblicata il 17 febbraio 2014.

Ultima modifica: 28 febbraio 2014


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.