Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Guida insicura con la cataratta

Guida in auto (PDphoto.org)Guida insicura con la cataratta
Un nuovo studio avverte: più difficile individuare i pericoli della strada

2 febbraio 2009 - Che la vista annebbiata dalla cataratta fosse nemica della guida sicura lo si sapeva da tempo. Tuttavia, un recente studio australiano ha quantificato con precisione la difficoltà ad individuare i pericoli della strada simulando l’opacizzazione del cristallino.

Durante l’esperimento -condotto presso l’Università di Queensland da optometristi e psicologi - si è fatto ricorso a speciali occhialini che peggioravano la vista. Lo studio, a cui hanno partecipato 186 guidatori, è stato diviso in due fasi: nella prima si è valutata la capacità di prevenire gli ostacoli in un paesaggio in mutamento, mentre nella seconda si è misurato il tempo impiegato per rilevare oggetti in scene statiche. Ovviamente i guidatori affetti da cataratta leggera o grave, se pur simulata artificialmente, riuscivano ad ottenere nei test un punteggio molto più basso.

Il problema è che attualmente, a causa dell’invecchiamento demografico che colpisce i Paesi avanzati, le persone tendono a guidare fino a un’età sempre più tarda, nonostante la qualità visiva non rispetti gli standard di legge. Solo per fare un esempio, in un campione di pazienti che doveva essere operato di cataratta - il che comporta la sostituzione del proprio cristallino con uno artificiale - ben il 23% è stato scoperto a guidare illegalmente. Negli Stati Uniti si è riscontrato che, considerando un periodo di cinque anni, i catarattosi avevano un numero di incidenti automobilistici due volte e mezzo superiore. Viceversa, dopo essersi operati gli incidenti diminuivano del 50%. Secondo l’Oms la cataratta è la prima causa di cecità (operabile) al mondo.

Dunque, se avete una malattia oculare che peggiora la qualità visiva, occhio alla guida: potrebbe essere il caso di fermarsi dopo averne parlato con uno specialista.

Leggi anche: “Usa, pochi anziani smettono di guidare

Fonte: Medical News.
Numero Verde di assistenza oculistica (tutte le mattine dei giorni feriali, dalle 10 alle 13). Risponde un medico oculista se si scrive anche nel forum del sito della IAPB Italia onlus .Nota: per variare la dimensione dei caratteri premere il tasto Ctrl assieme ai tasti +/- oppure girare la rotellina del mouse tenendo premuto sempre il tasto Ctrl.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.