Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Guardiamo agli stili di vita

Ministero della Salute (sede di Roma Eur, dove si svolgono i lavori della Commissione nazionale per la prevenzione della cecitàGuardiamo agli stili di vita Insediata al Ministero della Salute la “Piattaforma Nazionale sull’alimentazione, l’attività fisica e il tabagismo” 16 febbraio 2011 - Un giusto stile di vita previene le malattie: alzatevi per fare esercizio fisico, non toccate le sigarette e seguite una dieta corretta. Su questi ‘antichi’ consigli si basa la nuova “Piattaforma nazionale” per guadagnare salute, insediata dal Ministro della Salute Ferruccio Fazio. Il fine è quello di contrastare fumo, abuso di alcol, scorretta alimentazione e l’inattività fisica: sono questi i fattori di rischio delle principali patologie croniche (comprese malattie oculari come la degenerazione maculare legata all’età). “L’adozione di stili di vita corretti – ha sostenuto il Prof. Fazio – consente di ridurre i fattori di rischio nei confronti di molte malattie e costituisce un determinante fondamentale per la tutela, la promozione e il recupero della salute. La Piattaforma renderà organiche le iniziative che abbiamo già assunto attraverso accordi con l’industria alimentare per la riduzione del sale, degli acidi grassi e degli zuccheri negli alimenti. Essa rappresenterà, la sede d’incontro fra tutte le istituzioni, le associazioni e gli organismi interessati, dove concertare e proporre interventi a favore del benessere e della salute di tutti i cittadini”. Vietato fumare I fotorecettori si distinguono in bastoncelli (a sinistra) e coni (a destra). (Fonte: Summagallicana) Last but not least, si ricorda l’importanza della dieta mediterranea e della tradizione agro-alimentare italiana e di un maggiore consumo di frutta e verdura: è fondamentale tenerne conto anche per prevenire alcune malattie oculari che colpiscono la macula, la zona centrale della retina più ricca di fotorecettori (in questo caso coni). Solo qualche giorno fa l’Oms ha invitato a contrastare l’abuso di alcol (che però in quantità moderate fa bene, specialmente se accompagna i pasti principali). Infatti questo eccesso provoca, secondo l’Agenzia Onu che si occupa di salute, due milioni e mezzo di morti l’anno, oltre a svariate malattie e a danni di diverso tipo. Senza menzionare il fatto che, se si beve troppo, non solo si viola la legge quando ci si mette al volante, ma si possono persino avere delle allucinazioni visive. Sempre secondo l’Oms per ridurre il rischio dei tumori più comuni sono sufficienti due ore e mezza di attività fisica la settimana. Una buona prassi che riduce anche sia la frequenza della degenerazione maculare che della cataratta; quest’ultima è la malattia oculare più diffusa al mondo, mentre l’AMD è la prima causa di cecità e ipovisione nei Paesi industrializzati.

Fonti: Ministero della Salute, Oms


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.