Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Guardare alle staminali contro la cecità

Cellula staminaleGuardare alle staminali
contro la cecità
Si è scoperto un nuovo meccanismo che regola lo sviluppo delle staminali
retiniche

15 ottobre 2008 - La guerra contro la
cecità passa anche attraverso lo studio delle staminali della retina. Le cellule “bambine” fondamentali
per la vista, infatti, ricevono ordini e tempi di crescita attraverso una serie
di meccanismi: uno di questi è stato scoperto da ricercatori canadesi di
Montreal (Ircm).

Lo studio, sovvenzionato dalla fondazione Fighting Blindness e dagli Istituti canadesi per la ricerca nella
salute, è stato pubblicato sull’autorevole rivista Neuron: si punta a terapie a carattere genico, che riescono a
‘correggeré il Dna laddove è presente un ‘difetto’ che provoca malattie
genetiche che colpiscono la vista.

“Studiando la retina di una cavia di laboratorio - ha affermato il
direttore dello studio Michel Cayouette - in cui il gene icaro era stato
disattivato, abbiamo scoperto che la generazione precoceVisita oculistica delle cellule
retiniche risultava alterata, mentre quelle generate tardivamente non subivano
alterazioni”.

Viceversa, forzare l’espressione del gene detto ’icaro’ nelle cellule
staminali retiniche più mature - che normalmente non lo esprimono più - è stato
proficuo: queste cellule nervose hanno recuperato la capacità di generare nuovi
neuroni (come i fotorecettori, che consentono di percepire le immagini: si
tratta dei coni, che hanno sensibilità cromatica e dettagliata, e dei bastoncelli,
più utilizzati nella visione notturna e periferica).

Grazie a questa tecnica, in futuro si punterà a sostituire le
cellule danneggiate o distrutte da varie malattie, come il glaucoma,
la degenerazione maculare legata all’età (Amd) e la retinite pigmentosa. però il glaucoma,
se diagnosticato per tempo, oggi si può curare grazie a colliri e, in alcuni
casi, in virtù dell’intervento chirurgico. Anche una forma di degenerazione (detta
umida) si può bloccare grazie ai farmaci intravitreali. Invece, per malattie
ereditarie come la retinite pigmentosa, la strada maestra sembra quella della
terapia genica.
Numero
Verde di assistenza oculistica (tutte le mattine dei giorni feriali, dalle 10
alle 13). Risponde un medico oculista se si scrive anche nel forum del sito della IAPB Italia
onlus
.
Nota: per variare la dimensione dei caratteri
premere il tasto Ctrl assieme ai tasti +/- oppure girare la rotellina del mouse
mentre si tiene premuto il tasto Ctrl.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.