Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Eventi

Glaucoma, quando la vista se ne va

Dal 12 al 18 marzo la settimana mondiale dedicata alla prevenzione della malattia oculare celebrata in circa 90 città italiane

Diamo sempre un’occhiata periodica alla pressione oculare. Un’occasione preziosa per “guardare” alla prevenzione è stata la settimana mondiale del glaucoma, che si è celebrata dal 12 al 18 marzo 2017.

All’evento hanno aderito circa 90 città italiane grazie all’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus, in collaborazione con le Sezioni locali dell’Uici. Sono stati effettuati, in una cinquantina di città, anche check-up oculistici a bordo di Unità mobili oftalmiche o in appositi ambulatori, dove è stata misurata anche la pressione oculare (tonometria). In tutte le città sono stati distribuiti opuscoli gratuiti mentre in una trentina di località si sono tenute delle conferenze informative sulla patologia oculare.

Tutti i numeri del “ladro della vista”

Si stima che il glaucoma colpisca 55 milioni di persone nel mondo, di cui circa un milione solo in Italia [1] (ma nel nostro Paese una persona su due ancora non lo sa). Se non diagnosticata e trattata per tempo, questa patologia oculare può causare la progressiva perdita della vista a causa di danni irreparabili al nervo ottico (per questo è stata soprannominata il “ladro della vista”). Ben 25 milioni di persone sono già cieche o ipovedenti per causa sua. Tuttavia queste condizioni sono il più delle volte evitabili grazie a controlli oculistici periodici.

In tv “sbarca” lo spot sociale

È Ricky Tognazzi il testimonial d’eccezione della campagna sociale Mediafriends che la IAPB Italia onlus ha realizzato. E’ andato in onda sulle reti Mediaset dal 12 al 18 marzo. Scopo di questo spot è sensibilizzare la cittadinanza all’importanza della prevenzione e far comprendere che il glaucoma è una malattia molto frequente, i cui danni si possono spesso evitare grazie a una prevenzione mirata. D’altronde la tv richiede, come senso dominante, proprio la vista. Una ragione in più per pensare alla prevenzione.

Difendiamoci dalla pressione oculare elevata

Afferma l’avv. Giuseppe Castronovo, Presidente della IAPB Italia onlus:

È essenziale difendere la vista dal glaucoma, altrimenti si può diventare ciechi o ipovedenti perché il campo visivo si restringe a causa di questa malattia oculare. Una pressione oculare elevata è una reale minaccia per i nostri occhi. Però i danni che provoca sono prevenibili, nella maggior parte dei casi, grazie a una diagnosi precoce.

Essendo una malattia che colpisce in modo silente, senza preavviso (generalmente non c’è né dolore né riduzione del visus), il glaucoma si scopre quando la situazione diventa irreparabile. È necessario, quindi, che tutti si facciano misurare periodicamente la pressione oculare durante una visita oculistica. Perché spesso basta questo per salvare la vista. Rivolgo quest’appello a tutte le famiglie: salvate la vostra vista, la luce della vita, il simbolo della salute, libertà e autonomia della persona perché la vista è vita.

>Leggi l’opuscolo sul glaucoma

>Guarda il video della giornata

[1pari a circa il 3 per cento della popolazione con più di 40 anni, ndr


Pagina pubblicata il 1 marzo 2017. Ultimo aggiornamento: 20 marzo 2017


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.