Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Giocando s’impara

Giocando s’impara Al via un progetto a Genova con la campagna “Occhio agli Occhi!” per la sensibilizzazione sui problemi della vista in età evolutiva. Coinvolte nell’iniziativa 582 scuole d’infanzia della Liguria, 40.000 bambini con le loro famiglie e 3.000 docenti. Il progetto è promosso dall’Istituto David Chiossone e cofinanziato dalla Regione Liguria. 22 aprile 2010 - L’Istituto David Chiossone Onlus per i ciechi e gli ipovedenti lancia “Giocando s’impara”, progetto di sensibilizzazione sui problemi della vista in età infantile, realizzato con il contributo della Regione Liguria e la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale. L’iniziativa riguarderà tutte le 582 scuole d’infanzia della Liguria – statali, parificate e private – coinvolgendo quindi circa 3.000 docenti e 40.000 bambini tra i 3 e i 5 anni e le loro famiglie. “Giocando s’impara” si propone di affrontare il problema della scarsa prevenzione in età pediatrica: dal monitoraggio “Vediamoci Chiaro” che, dal 2002, l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione delle Cecità-IAPB Italia onlus, conduce sulla conoscenza e la consapevolezza delle patologie oculari nelle famiglie degli alunni, emerge che solo il 25% dei bambini vengono sottoposti a visita oculistica entro i tre anni di età e oltre il 30% dei bambini arriva alla scuola primaria senza aver mai effettuato una visita oculistica. Troppo tardi rispetto alla possibilità di un intervento tempestivo, fondamentale per assicurare il migliore risultato terapeutico. Obiettivi fondamentali dell’iniziativa sono quindi la sensibilizzazione all’importanza di una visita oculistica in età precoce e la proposta al corpo docente di unoIstituto David Chiossone (Genova) strumento di lavoro utile a individuare sospette situazioni di “vista fragile” e a supportare nell’apprendimento della scrittura i bambini con problemi di vista. Fa parte del progetto la campagna di informazione e prevenzione “Occhio agli Occhi!”, che indica ad insegnanti e genitori alcuni comportamenti dei bambini che possono essere campanelli di allarme per possibili disturbi alla vista. Cuore del progetto è il manuale di pregrafismo “Con le penne, matite ed occhiali… Giocando s’impara!”, che propone semplici strumenti per preparare i bambini ipovedenti all’ingresso alla scuola primaria, ma ottimi esercizi utili anche per bambini normodotati. Questo progetto dedicato ai bambini della scuola d’infanzia costituisce per l’Istituto David Chiossone la prosecuzione ideale dell’attività di prevenzione delle patologie oculari in età infantile, intrapresa con lo screening neonatale, grazie al quale, in collaborazione con la Regione Liguria e la Clinica Oculistica Universitaria, a partire dal 2001 oltre 16.000 bambini nati presso l’Istituto Giannina Gaslini, l’Azienda Ospedaliera San Martino e l’Ospedale Evangelico Internazionale sono stati sottoposti a visita oculistica nei giorni di degenza ospedaliera post-nascita.

Fonte: Istituto David Chiossone (Genova)


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.