Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Francia, cittadini dal medico on-line

Francia, cittadini dal medico on-line Si potrà consultare il medico di famiglia via internet nelle zone dov’è difficilmente raggiungibile 27 ottobre 2010 - Dal medico si andrà… via internet. Almeno da quello di famiglia e se non si trova sufficientemente vicino. Accadrà in Francia, dove con un computer e una webcam si potrà consultare il camice bianco lontano. Lo ha annunciato il Ministro della Salute d’Oltralpe, Roselyne Bachelot, la quale ha spiegato che così verrà risolto il problema della carenza di medici in certe zone della Francia. La pratica è già ammessa in Paesi quali il Canada, la Svizzera o gli Stati Uniti. Tuttavia in Francia solo i camici bianchi ufficialmente autorizzati potranno prestare la propria opera, una volta che le Aziende sanitarie locali avranno autorizzato i progetti tenendo conto dei bisogni della popolazione; ma la telemedicina, ossia il consulto a distanza, sarà ammesso unicamente nelle zone dove l’accesso ai medici è difficile. In Italia il Ministro della Salute Ferruccio Fazio e il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, hanno manifestato soddisfazione per il buon andamento registrato nei primi mesi dalla nuova procedura per l’invio telematico dei certificati di malattia dei lavoratori pubblici e privati all’INPS. “Ad oggi - rileva il Ministero della Salute - sono un milione e duecentomila i documenti inviati in formato elettronico, con un tasso di copertura stimato pari al 58%“. Al contrario, un’altra sperimentazione che vede i medici di famiglia protagonisti non ha, almeno per ora, avuto buon esito. Si tratta della trasmissione telematica delle ricette, una delle incombenze introdotte dalla Convenzione firmata lo scorso anno (anticipata dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 maggio 2008). I progetti prevedevano una fase di collaudo in Piemonte e Campania; ma tutto si è arenato già prima dell’avvio della sperimentazione.

Fonti: City, Doctornews, Suite101, Ministero Salute. Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2010.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.