Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Ecco l’identikit ematico del futuro diabetico

Retina di diabetico trattata col laserEcco l’identikit ematico del futuro diabetico Basterà probabilmente un’analisi del sangue per capire se si rischia di sviluppare la forma meno grave di diabete 21 marzo 2011 - Non serve una palla di cristallo per prevedere un futuro da diabetico. Gli indizi, invece, si trovano nel sangue: in futuro potrebbe bastare una specifica analisi effettuata anche dieci anni prima per capire se c’è il rischio di contrarre la forma meno grave, detta di tipo 2, della malattia da eccesso di zuccheri in circolo. Il diabete può anche peggiorare (diventando di tipo 1) sino a causare seri danni alla retina che possono arrivare all’ipovisione e alla cecità (vedi retinopatia diabetica ). Dunque la prevenzione – che passa per una corretta alimentazione e un sano stile di vita – è la prima arma di difesa contro eventuali danni alla salute, che vanno da problemi al cuore al rischio di ictus, passando per l’insufficienza renale e i danni alla vista.Prelievo del sangue Un’équipe di ricercatori guidati dall’Università di Harvard hanno scoperto che basta studiare i livelli di tre amminoacidi (isoleucina, fenilalanina e tirosina) per ‘leggere’ il futuro sanitario di un individuo a livello di diabete. Il campione che è stato considerato è ragguardevole: 2.422 persone seguite per 12 anni, di cui 201 hanno sviluppato la malattia. I risultati sono stati replicati e confermati. Si è concluso così che un profilo individuale basato degli amminoacidi può aiutare a capire cosa avverrà anche dieci anni dopo. Un notevole passo avanti per la medicina predittiva.

Fonti: Bbc , Nature .


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.