Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Donne longeve, ma servono più cure

Donne longeve, ma servono più cure Lo sottolinea l’Oms nel suo nuovo Rapporto. Ogni anno 2,5 milioni di anziane diventano cieche “Una delle principali cause di disabilità nel mondo è la perdita della vista: ogni anno oltre 2,5 milioni di anziane diventano cieche”, principalmente a causa della cataratta, dei gravi difetti refrattivi e della degenerazione maculare (che colpisce il centro della retina). È quanto si sottolinea nel nuovo Rapporto dell’Oms, intitolato “Donne e salute”, pubblicato oggi nel sito ufficiale dell’Agenzia delle Nazioni Unite. Si afferma, più nello specifico, che nelle ultrasessantenni la perdita della vista è responsabile del 32% degli anni persi a causa della disabilità. Nella pubblicazione si evidenzia come esista disparità di accesso alle cure: le donne, pur prestandoBambina etiope assistenza sanitaria, non vengono sufficientemente seguite soprattutto quando sono adolescenti o anziane. Per questo la Direttrice generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Margaret Chan, ha rivolto un appello ai governi affinché agiscano urgentemente per migliorare la salute e le vite delle donne. L’infarto e l’ictus restano i principali ‘killer’ e, tra i 15 e i 45 anni, le malattie legate alla gestazione, l’Hiv e la tubercolosi rappresentano una seria minaccia. Il 57% dei ciechi nel mondo sono donne (circa 26 milioni) e questa percentuale cresce col passare degli anni: le femmine, mediamente, vivono dai sei agli otto anni in più dei maschi. Eppure questa situazione potrebbe essere migliorata effettuando, in primo luogo, le operazioni di cataratta: l’intervento è semplice e relativamente economico. Un’altra causa importante di cecità nei Paesi in via di sviluppo è il tracoma: sebbene la situazione sia in via di miglioramento grazie a un’azione condotta a livello globale, gli esperti dell’Oms sottolineano come causi ancora il 5% della cecità, nonostante sia del tutto prevenibile. Infine, nei Paesi poveri non solo mancano oculisti e strutture sanitarie, ma persino le lenti. Dunque, senza opportuna correzione ci sono persone che diventano ipovedenti o addirittura cieche. Note miopia, astigmatismo e ipermetropia, a cui andrebbe aggiunta anche la presbiopia (che però, in senso stretto, non è un vizio refrattivo) Cover of the report on women and health. (Per scaricare il rapporto clicca sulla copertina)

Pagina pubblicata il 9 novembre 2009. Ultimo aggiornamento: 10 novembre 2009.

Fonte: Oms.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.