Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Complementi alimentari da tenere d’occhio

Come può vedere un malato di AMDComplementi alimentari da tenere d’occhio Non sempre riducono il rischio di sviluppare la forma avanzata della degenerazione maculare legata all’età 8 maggio 2013 - La prevenzione delle malattie oculari passa anche per una corretta alimentazione, che può essere opportunamente integrata. Vitamine e mineraliStadio avanzato dell'AMD secca. (Immagine: Fondazione per la macula onlus) antiossidanti riducono del 25% il rischio di essere colpiti dalla forma avanzata di degenerazione maculare legata all’età ( AMD ) con un’assunzione quotidiana di complementi alimentari per un periodo di cinque anni. Questa era la conclusione di un vasto studio chiamato AREDS. La seconda fase di quest’ampia ricerca ridimensiona notevolmente, invece, l’efficacia dei complementi alimentari a base di due carotenoidi (luteina, zeaxantina) e omega-3 (DHA ed EPA), sostenendo che essi non contribuiscano a bloccare l’evoluzione della malattia che colpisce il centro della retina. Per dimostrarlo sono stati studiati 1940 occhi (1608 persone) per un lustro, quando la progressione della degenerazione maculare legata all’età si è evoluta nonostante l’assunzione di complementi a base di luteina, zeaxantina e omega-3. Durante lo studio AREDS 2, infatti, “il confronto con placebo [...] ha dimostrato che non esiste alcuna riduzione statisticamente significativa nella progressione dell’AMD fino a uno stadio avanzato”. Questa tesi è contenuta nello studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association . Nota contenenti le vitamine C ed E, betacarotene, zinco e rame.

Fonte: JAMA


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.