Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Ciechi più veloci nel tatto

Barra BrailleCiechi più veloci nel tatto Lo studio è stato pubblicato su The Journal of Neuroscience: minori i tempi di elaborazione 2 novembre 2010 - I ciechi dalla nascita hanno una ‘marcia in più’ a livello tattile: sono più veloci a elaborare gli stimoli rispetto ai normodotati. Lo attesta una nuova ricerca scientifica pubblicata sul Journal of Neuroscience sulla velocità di lettura con la barra Braille, uno strumento che – collegato con un computer – rappresenta in rilievo i caratteri tattili mediante delle piccole asticelle che emergono da una griglia. Gli autori dello studio hanno testato le abilità tattili di 89 vedenti e di 57 ciechi. Ai volontari è stato chiesto, usando i polpastrelli, di discernere i punti da cui sono composti i caratteri Braille, che possono anche vibrare. Le 22 persone cieche dalla nascita hanno dimostrato di avere capacità superiori sia rispetto a chi aveva perso la vista che alle persone che vedevano bene. “Le nostre scoperte rivelano – ha dichiarato Daniel Goldreich (McMaster University, Canada) – che un sistema di adattamento del cervello alla mancanza della vista è quello di accelerare il senso del tatto”. Infatti, ha concluso il ricercatore, “la capacità di elaborare rapidamente le informazioni non visive migliora probabilmente la qualità della vita dei non vedenti che si affidano in misura straordinaria ai sensi non visivi”.

Fonti: Society for Neuroscience, The Journal of Neuroscience.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.