Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Cellule ringiovanite

Cellule ringiovanite
Science dà la palma della vittoria del 2008 alla ‘riprogrammazioné del Dna per generare staminali

19 dicembre 2008 - Se le cellule normalmente invecchiano, possono essere fatte anche ‘ringiovaniré sino a tornare indifferenziate. Questo viaggio a ritroso nel tempo biologico viene indotto dagli scienziati, i quali riescono ad ottenere staminali che - almeno in linea di principio - consentono di riparare diverse parti dell’organismo. Gli scienziati diventano, in qualche modo, piccoli ‘alchimisti’ della vita, trasformando cellule della pelle in cellule ossee, quelle del pancreas in cellule epatiche...

Soprattutto durante il 2008 diverse _quipe di ricerca si sono concentrate su questo aspetto, innanzitutto nei laboratori statunitensi. Anche studiosi italiani hanno partecipato ad alcune di queste imprese: i ricercatori di Telethon sono riusciti ad ottenere il ringiovanimento cellulare fondendo cellule adulte e quelle embrionali ( clicca qui per leggere la news ). Inoltre, un docente del Policlinico A. Gemelli è riuscito a trasformare cellule cutanee in cellule ossee adatte alla riparazioneRetina: attualmente non si riesce a rigenerare con le staminali, ma la strada è promettente dello scheletro ( per approfondire clicca qui ).

In linea teorica qualcosa di analogo si potrebbe fare per ottenere tessuti oculari. Tuttavia, l’uso delle staminali attualmente sembra promettente soprattutto per la cornea, mentre rigenerare la retina è molto più complesso e difficoltoso ( clicca qui ).

Questa notizia arriva in un momento in cui la Federazione italiana medici pediatri invita le madri a far conservare il cordone ombelicale dopo il parto: le cellule ematiche in esso contenute sono ricche di staminali e poterebbero essere utili per rigenerare i tessuti dell’organismo. Tuttavia l’impiego delle cellule ‘neonaté presenta anche dei rischi: il loro sviluppo, se non guidato correttamente, può indurre tumori.

Fonti di riferimento: Science.org (per vedere il video in inglese clicca qui ), Il Tempo e Policlinico A. Gemelli.
Numero Verde di assistenza oculistica (tutte le mattine dei giorni feriali, dalle 10 alle 13). Risponde un medico oculista se si scrive anche nel forum del sito della IAPB Italia onlus .Nota: per variare la dimensione dei caratteri premere il tasto Ctrl assieme ai tasti +/- oppure girare la rotellina del mouse mentre si tiene premuto sempre il tasto Ctrl.

Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.