Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Cecità e cervello

Corteccia visivaCecità e cervello Una sorta di ‘centralina’ naturale smista i segnali alle diverse aree della corteccia visiva 24 giugno 2010 - Esiste nel cervello una sorta di ‘centralina’ che può essere sfruttata per capire cosa avviene quando la cecità è provocata da un danno alla corteccia cerebrale. È quello che ha fatto una squadra di ricercatori americani, che ha pubblicato un nuovo studio su Nature on-line. “Danni alla corteccia visiva primaria (V1) portano alla perdita dell’esperienza visiva ­– scrivono i neurofisiologi –. Tuttavia, test accurati dimostrano che certi comportamenti guidati dalla vista possono persistere persino in assenza di consapevolezza visiva”. Le ragioni neurofisiologiche per cui questo avvenga non sono ancora ben chiare. Però i ricercatori hanno dimostrato – per ora sui macachi – che c’è una zona del cervello, chiamata corpo genicolato laterale del talamo (la ‘centralina’ indicata con la sigla LGN), che adempie a una funzione fondamentale nell’elaborazione dell’informazione visiva. Sfruttando la risonanza magnetica cerebrale (che consente di studiare l’attività neuronale) ed effettuando test sugli animali, ci si è resi conto che il cervello opera, entro certi limiti, una compensazione. In sostanza, chi ha subito danni alla corteccia cerebrale primaria in una certa misura sopperisce spontaneamente al suo deficit attivando aree contigue della corteccia cerebrale. Questo certamente non ridà la vista (poiché c’è un’area di non visione chiamata scotoma), ma in alcuni casi si è constatato che gli animali sono comunque in grado di superare dei test visivi; tuttavia, questa ‘compensazione’ non ha più luogo se si disattiva il corpo genicolato del talamo. Michael C. Schmid1, Sylwia W. Mrowka1, Janita Turchi1, Richard C. Saunders1, Melanie Wilke1, Andrew J. Peters1, Frank Q. Ye2 & David A. Leopold1,2, Blindsight depends on the lateral geniculate nucleus, Nature advance online publication 23 June 2010, doi:10.1038/nature09179. 1. Laboratory of Neuropsychology, National Institute of Mental Health (NIMH), 49 Convent Drive, Bethesda, Maryland 20892, USA 2. Neurophysiology Imaging Facility, NIMH, National Institute of Neurological Disorders and Stroke (NINDS), National Eye Institute (NEI), 49 Convent Drive, Bethesda, Maryland 20892, USA.

Fonte: Nature


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.