Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Blefaroplastica, il rischio dell’occhio secco

Blefaroplastica, il rischio dell’occhio secco Studio Usa: l’operazione alle palpebre provoca secchezza oculare in oltre un quarto dei casi 24 ottobre 2012 - Il rischio di occhio secco è dietro l’angolo in oltre un quarto dei casi se ci si sottopone a un intervento alle palpebre. La blefaroplastica è un’operazione chirurgica generalmente a carattere estetico, ma in alcuni casi può essere necessaria per ripristinare la corretta funzionalità delle palpebre. Su 892 casi presi in considerazione dai ricercatori per dieci anni, circa il 26,5% delle persone sottoposte a intervento alle palpebre ha dichiarato di soffrire di problemi di secchezza oculare. Tuttavia sono disponibili gel umettanti e lacrime artificiali per evitare fastidi oculari in caso di occhio secco. Inoltre molte volte i benefici superano quello che potrebbe essere un comune fastidio che si potrebbe presentare dopo l’intervento. L’occhio secco è una sindrome che può colpire anche dopo altri interventi chirurgici che riguardano la superficie oculare, quali il laser per la miopia o altri difetti refrattivi. Vedi anche: Malattie delle palpebre

Fonti principali: Archives of Pl. F. Surgery , J Med. Life

Ultima modifica: 26 ottobre 2012


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.