Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Progetti

Apri gli Occhi sulla vista

La campagna ha coinvolto oltre mezzo milione di alunni delle scuole primarie in oltre un decennio

JPEG - 33.4 Kb

Uno spettacolo educativo sulla vista sta vivendo attualmente la sua nuova fase digitale grazie a una piattaforma accessibile innanzitutto agli insegnanti.
Nell’anno scolastico 2017-2018 hanno già aderito al progetto centinaia di scuole con una formula nuova: tutto ora si svolge su una piattaforma multimediale disponibile anche per le famiglie (partecipa al concorso). Gli alunni possono guardare un cartone animato didattico in un sito ad accesso riservato e rispondere a una serie di domande istruttive, guidati dai loro docenti. Grazie a questo divertente strumento apprendono una serie di nozioni medico-scientifiche.

Per quanto riguarda il passato, in tre anni (dal 2014 al 2017) una serie di scuole italiane hanno potuto assistere a distanza, collegate via internet, a una rappresentazione teatrale a carattere scientifico, interagendo attivamente con i suoi protagonisti (grazie a videoconferenze dedicate). La campagna “Apri gli Occhi!” serve infatti a sensibilizzare gli alunni delle primarie, gli insegnanti e i genitori alla cura dei nostri occhi.

I destinatari

L’iniziativa, voluta dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus, si rivolge principalmente a bambini dai 6 agli 11 anni, in modo da educarli alla prevenzione dei disturbi della vista attraverso il divertimento.

Nell’anno scolastico 2014-2015 si è fatto uso, per la prima volta, della Lavagna interattiva multimediale (LIM) in tutte le Regioni italiane tranne la Val d’Aosta.

I promotori

Questa iniziativa gratuita, concepita originariamente assieme al Ministero della Salute, è stata ideata e promossa dalla Sezione italiana della IAPB Italia onlus.

Tra il 2005 e la metà del 2014 sono stati coinvolti - con uno spettacolo didattico dal vivo - oltre 310 mila alunni, in stretta collaborazione con le sezioni locali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti. Considerando anche le prime tre edizioni multimediali, complessivamente in oltre un decennio (2005-2017) hanno partecipato all’iniziativa più di mezzo milione di bambini in 1.438 scuole.

Prevenire è meglio

La campagna “Apri gli Occhi!” mira alla salvaguardia della vista. Il protagonista delle gag, in un cartone animato didattico, è il pipistrello miopeBat, mascotte dell’intera campagna. Tutti i personaggi - rappresentati da animali - spiegano l’importanza dei nostri occhi e della loro cura.

Inoltre è stato pubblicato un opuscolo che contiene una serie di consigli utili per la salute oculare dei più giovani.

Breve storia di una campagna innovativa

Il progetto venne lanciato in forma pilota nel 2005 in 14 città italiane (coinvolgendo più di 100 scuole e circa 40 mila alunni). In ogni istituto venne organizzato per la prima volta uno spettacolo educativo a carattere scientifico divertente e interattivo. L’entusiastica accoglienza da parte degli alunni, gli apprezzamenti espressi da insegnanti e genitori, nonché le attestazioni di stima ricevute dalle istituzioni locali, hanno consentito di realizzare in seguito un progetto più ampio.

La versione digitale ha avuto diverse fasi. Gli alunni sono stati riuniti in un’aula dove generalmente era presente una lavagna interattiva multimediale. Grazie a essa hanno potuto vedere un filmato preregistrato con attori professionisti. Poi si sono svolti diversi incontri a distanza con le classi: lo staff di Apri gli Occhi! ha chiarito eventuali dubbi di alunni e insegnanti, che hanno potuto porre domande in videoconferenza. Infine sono stati fatti anche degli “apparentamenti”: classi di varie parti d’Italia hanno potuto assistere simultaneamente alla diretta e porre domande agli attori. Poi si è arrivati a una fase diversa basata sul coinvolgimento degli insegnanti grazie alla piattaforma messa a disposizione da Civicamente.

Link utili: Concorso Trivia, progetto promosso da CivicaMente


Pagina pubblicata il 5 febbraio 2017. Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2018


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.