Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Antiossidanti anticecità

AMD: retina colpita dalla forma seccaAntiossidanti anticecità
Una dieta ricca di frutta e verdura può rallentare l’evoluzione dell’AMD negli anziani

22 giugno 2009 - Miglior visione con miglior alimentazione. Una dieta sana, ricca di frutta e verdura, rallenta l’evoluzione di una malattia retinica come la degenerazione maculare senile (AMD). Lo attesta uno studio condotto su oltre 400 irlandesi con età media di 77 anni, parte dei quali hanno assunto regolarmente sostanze antiossidanti (dalla vitamina A alla vitamina C, passando per la vitamina E, la zeaxantina, la luteina, ecc.). Il peggioramento della malattia è stato più contenuto rispetto a coloro a cui è stato somministratotest di Amsler (sano) solo placebo (sostanza inattiva).

La pigmentazione della macula, la zona centrale della retina, può essere compromessa dall’AMD, deformando le immagini al centro del campo visivo. Se la malattia peggiora compare una macchia scura centrale, compromettendo attività quotidiane come la lettura, la guida, il riconoscimento dei volti, ecc.

L’AMD è considerato dall’Oms la seconda causa di cecità in Occidente (incide per il 41%); attualmente viene ritenuta trattabile solo la forma umida, più grave ma meno comune (15% dei casi) grazie a iniezioni di antiangiogenici nel bulbo oculare (che bloccano la proliferazione incontrollata di vasi sanguigni della retina). Al contrario la forma più frequente, detta secca, ha come principale ‘arma’ di cura la prevenzione: bisogna non solo alimentarsi Il fumo è nemico della vistacorrettamente, ma anche smettere di fumare e praticare regolarmente esercizio fisico moderato. Si è più a rischio se ci sono altri casi in famiglia, poiché la componente genetica è rilevante.

Anche se occorreranno ulteriori studi, un’azione preventiva o di rallentamento della malattia degli antiossidanti è stata già dimostrata da altre ricerche. Notevoli benefici possono essere dati anche da una dieta ricca di pesce e di noci. Infine, può aiutare l’assunzione di complementi alimentari ricchi di antiossidanti e di omega-3.

Fonte: Daily Telegraph

Referenza originale: “VEGF and Age-related Macular Degeneration”, di Gareth J. McKay, Giuliana Silvestri, Nick Orr, Usha Chakravarthy, Anne E. Hughes, Ophthalmology, June 2009 (Vol. 116, Issue 6, Pages 1227-1227.e3).
Numero Verde di assistenza oculistica (tutte le mattine dei giorni feriali, dalle 10 alle 13). Risponde un medico oculista se si scrive anche nel forum del sito della IAPB Italia onlus .Nota: per variare la dimensione dei caratteri premere il tasto Ctrl assieme ai tasti +/- oppure girare la rotellina del mouse mentre si tiene premuto Ctrl.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.