Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Antibiotici da tenere d’occhio

Distacco di retinaAntibiotici da tenere d’occhio In chi ha assunto fluorochinoloni è stato osservato un aumento del rischio di distacco di retina 5 aprile 2012 - Che gli antibiotici vadano assunti con cautela, sempre sotto controllo medico, è noto da tempo; anche il Ministero della Salute italiano lo ripete periodicamente. Ora però è una particolare classe di antibiotici, chiamati fluorochinoloni, a destare un po’ di preoccupazione in più. Infatti un nuovo studio condotto in Nord America dimostrerebbe un aumento del rischio di incorrere in un distacco di retina quando si assumono questi farmaci. Nello studio condotto da ricercatori canadesi la percentuale dei distacchi di retina è salita, infatti, dallo 0,6% al 3,3% su quasi un milione di pazienti considerati (per l’esattezza su 989.591 persone si sono avuti 4.384 casi di distacco). Non proprio un incremento trascurabile anche se non particolarmente elevato in assoluto. Va detto che già da diversi anni questa classe di farmaci – che ha un’azione ad ampio spettro – ha suscitato alcune preoccupazioni riguardo alla sua sicurezza. Gli autori, tra l’altro, citanoCampagna del Ministero della Salute per evitare un abuso di antibiotici che può portare anche a un aumento della resistenza dei batteri a questi farmaci “numerosi casi di tossicità oculare”. Tuttavia negli studi precedenti è stato trascurato il più grave fenomeno del distacco di retina (che, se non operato tempestivamente, può provocare cecità). I ricercatori canadesi, dopo il loro studio di otto anni, hanno concluso che “i pazienti che hanno assunto fluorochinoloni per via orale sono stati a rischio più elevato di sviluppare un distacco di retina in confronto a chi non li aveva assunti, nonostante in assoluto il rischio di incorrervi sia stato piccolo”. Referenza originale: “Oral Fluoroquinolones and the Risk of Retinal Detachment“, Mahyar Etminan, Farzin Forooghian, James M. Brophy, Steven T. Bird, David Maberley, JAMA. 2012;307(13):1414-1419, doi:10.1001/jama.2012.383 Che lavorano nelle seguenti strutture: Therapeutic Evaluation Unit, Child and Family Research Institute of British Columbia, Vancouver, Canada (Dr Etminan); Departments of Medicine (Dr Etminan) and Ophthalmology and Visual Sciences (Drs Forooghian and Maberley), University of British Columbia, Vancouver, Canada; Departments of Epidemiology, Biostatistics, and Medicine, McGill University, Montreal, Quebec, Canada (Dr Brophy); and US Food and Drug Administration, Center for Drug Evaluation and Research Office of Management, and Academic Collaboration Program, Silver Spring, Maryland (Dr Bird).

Fonte: The Journal of the American Medical Association


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.