Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Abolito il limite di due decimi per le iniezioni intravitreali

Retina colpita da AMD umidaAbolito il limite di due decimi per le iniezioni intravitreali I malati della forma umida di degenerazione maculare legata all’età potranno accedere alle cure rimborsabili dal SSN anche se sono ipovedenti medio-gravi 19 luglio 2011 - I malati della forma più grave di degenerazione maculare legata all’età, detta umida o essudativa, potranno presto beneficiare del rimborso del Sistema Sanitario Nazionale delle iniezioni intravitreali anche se vedono meno di 2/10. Lo ha deliberato all’unanimità l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) sollecitata, tra gli altri, dalla Società Oftalmologica Italiana (SOI). Ciò significa che, per rallentare la proliferazione incontrollata dei nuovi vasi dannosi per la retina, i medici oculisti potranno praticare più spesso cicli di iniezioni nel bulbo oculare dei cosiddetti anti-VEGF: ora anche gli ipovedenti medio-gravi potranno usufruirne. La SOI, dal canto suo, nei mesi scorsi ha promosso una campagna con la quale oltre 10.000 lettere di protesta sono state inviate all’attenzione delle Istituzioni sanitarie e al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. La decisione finale sarà presto pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

Fonte principale: Soi


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.