Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Rivista

Scarica questo numero della rivista in pdf

Ottobre-Dicembre 2011
N.4 del 2011

In questo numero: intervista a Silvio Mariotti, esperto dell’Organizzazione mondiale della sanità, sulle malattie oculari che colpiscono gli anziani. Gli aspetti psicologici e diagnostici del glaucoma sono invece egregiamente trattati dal dott. D. Capobianco.

Tra le news dall’Italia segnaliamo il primo occhio bionico impiantato nel nostro Paese ("Una speranza elettronica", intervista al Prof. S. Rizzo dell’Università di Pisa) e "Disabili portatori di diritti", stralcio del discorso tenuto da M. Corcio presso il Ministero della Salute.

Se in apertura del numero si parla della Giornata mondiale della vista che si è celebrata il 13 ottobre 2011, non potevano mancare due autorevoli studi scientifici firmati dall’Università Sapienza di Roma: "Cecità e ipovisione in Italia" di F. Cruciani e S. Di Pillo e "Retinopatia non infettiva da HIV" di A. Moramarco, P. Russo, M. Cecere, T. Lenzi e F. Parisi. In conclusione la rubrica ’Strano ma vero’, novità e particolarità dal mondo dell’oftalmologia.

Scarica il pdfscarica il pdf

Scarica il file Wordscarica il file Word

abbonati oraabbonati subito
Scarica questo numero della rivista in pdf

Luglio-Settembre 2011
N.3 del 2011

La prevenzione delle malattie oculari, le cellule staminali con cui si mira a ‘riparare’ persino la retina e la riabilitazione visiva sono le protagoniste indiscusse di questo numero di Oftalmologia Sociale. Sono state inaugurate, inoltre, le due rubriche “Occhio tecnologico” e “Strano ma vero” per sollecitare la curiosità dei lettori, accanto alle consuete novità sugli sviluppi nel campo oculistico a livello italiano e mondiale.

Nel suo editoriale l’avv. Castronovo, Presidente della IAPB Italia onlus, ricorda l’importanza della prevenzione e un appuntamento tanto importante quanto la Giornata Mondiale della Vista, che si è celebrata il 13 ottobre 2011.

Tra gli articoli segnaliamo “Una vita per la prevenzione” (M. Corcio), un discorso dell’ex Ministro della Salute Ferruccio Fazio (“Più umani con gli anziani”) e un’intervista alla dott.ssa Enrica Strettoi (“Nanoparticelle contro la retinite pigmentosa”). Degni di nota sono i due studi scientifici: sulla riabilitazione visiva nella maculopatia di Strargardt (E. M. Vingolo et al.) e sull’uso sperimentale di cellule staminali retiniche su cavie di laboratorio (vasta équipe internazionale di ricercatori).

Scarica il pdfscarica il pdf

Scarica il file Wordscarica il file Word

abbonati oraabbonati subito
Scarica questo numero della rivista in pdf

Aprile-Giugno 2011
N.2 del 2011

In questo numero è stato dato ampio spazio sia ai problemi dell’oncologia oculare ("Battaglia radioattiva. Colloquio col Prof. Emilio Balestrazzi") e sia ai problemi sanitari oftalmici che affliggono i Paesi del Continente più caldo del mondo ("La nostra Africa", "I trend africani della cecità" e "Cecità e necessità").

Oltre ai consueti aggiornamenti dall’Italia e dal mondo non potevano mancare due lavori scientifici: "Autosiero come collirio" e "Guardiamo ai diabetici".

Il numero si apre con una riflessione del Prof. Filippo Cruciani intitolata "Prevenzione, uomo o macchina?" in cui si mette in guardia dal rischio di un abuso delle nuove tecnologie in medicina a scapito della dimensione umana. Infine si fa il punto sulle varie iniziative della IAPB-Sezione italiana indirizzate agli anziani e ai più piccoli delle scuole dell’infanzia: diagnosticare precocemente una patologia oculare può significare salvare la vista.

Scarica il pdfscarica il pdf

Scarica il file Wordscarica il file Word

abbonati oraabbonati subito
Scarica questo numero della rivista in pdf

Gennaio-Marzo 2011
N.1 del 2011

Dall’occhio bionico alle cellule staminali, passando per la riabilitazione visiva e le notizie dal mondo oculistico internazionale. Il nuovo numero di Oftalmologia Sociale è ancora più ricco di argomenti stimolanti: è fondamentale leggerlo per seguire gli ultimi aggiornamenti medico-oculistici.

Lo studio scientifico più avveniristico è “Un chip sottoretinico contro la cecità”, un’autorevole ricerca diretta da ricercatori dell’Università di Tubinga. Grazie a un occhio bionico sono riusciti, infatti, a ridare la vista a tre malati di retinite pigmentosa, consentendo loro una visione per flash con una risoluzione di 1500 punti.

Di questi ed altri argomenti si è parlato durante il Simposio internazionale dedicato all’ipovisione e alla riabilitazione visiva che si è tenuto a Roma dal 15 al 17 dicembre, su cui questo numero offre un’ampia copertura. Segnaliamo, tra gli altri, gli articoli della Prof.ssa Clara Casco sulla “plasticità neuronale e riabilitazione visiva” e l’intervista al Prof. Avinoam B. Safran (Università di Parigi e Ginevra), uno dei maggiori specialisti al mondo nel campo della plasticità cerebrale.

Non poteva certo mancare l’intervento del dott. Vania Broccoli (che dirige l’Unità di Cellule Staminali presso l’Università S. Raffaele di Milano), in cui affronta l’argomento della medicina rigenerativa. A questo proposito il relatore del Simposio si è concentrato sulle straordinarie potenzialità riparative di uno specifico strato retinico (glia di Müller).

Il lavoro del Prof. Filippo Cruciani (Università Sapienza di Roma) e dei suoi collaboratori verte, invece, sui traumi oculari e, in particolare, sugli aspetti clinici, prognostici ed epidemiologici. A questo scopo sono stati passati in rassegna diversi studi precedenti, proponendo al contempo nuovi dati raccolti presso il Dipartimento di Oftalmologia della prima Università romana.

Scarica il pdfscarica il pdf

Scarica il file Wordscarica il file Word

abbonati oraabbonati subito